Sardegna, trovato il corpo di un’anziana dispersa a seguito dell’alluvione

0

A seguito dell’alluvione che ha colpito parte della Sardegna, tra cui Bitti, è stato trovato il corpo di un’anziana dispersa

Maltempo Catania

L’alluvione che ha colpito gran parte della Sardegna tra stanotte e stamane, in particolare Bitti, ha causato la morte di tre persone. Le vittime, tutte della cittadina del nuorese, sono Giuseppe Mannu, allevatore di 55 che faceva rientro a casa dalla campagna ed è stato travolto da una frana. Morti anche i novantenni Giuseppe Carzedda, annegato in casa, e Lia Orunesu, travolta fuori la sua abitazione e trovata dopo ore.

LEGGI ANCHE—> Covid-19, Locatelli: “800mila vaccini, ecco come procederemo”

Sardegna, disastro a Bitti. Parla la Protezione Civile: “Il sindaco ha fatto di tutto”

Maltempo allerta meteo

Bitti, attualmente, si trova nel devasto più totale tra cantine allagate e case in parte distrutte. A Galtellì, paese vicino, 160 persone hanno dovuto evacuare le proprie abitazioni e passeranno la notte in una palestra. Frane ed allagamenti in molte strade, attualmente chiuse al traffico. A Cagliari venti di burrasca che hanno provocato la caduta di alberi ed una mareggiata.

“La macchina si è messa in moto per tempo – spiega all’Ansa il direttore regionale della Protezione Civile Antonio Belloi – l’allerta rossa è stata emanata da due giorni per la Sardegna orientale. Anche per Bitti abbiamo allertato in maniera capillare tutti i sindaci. Quello di Bitti è stato prontissimo nella risposta perché ha esperienza, ha gestito l’alluvione del 2013. Anche ieri sera ci ha confermato che aveva allertato tutta la popolazione e fatto tutto quello che si doveva fare. Ma su Bitti è arrivato qualcosa che il territorio non è riuscito a sopportare dal punto di vista idraulico. Con tutta la buona volontà il sindaco ha fatto tutto quello che doveva fare però l’evento ha fatto il suo corso in questo modo”.

LEGGI ANCHE—> Maltempo, tromba d’aria e allagamenti a Catania: evacuate famiglie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui