Covid Giappone, nuovo record di contagi nel Paese: i dati 

0

Covid Giappone, cattive notizie nel Paese nipponico: si registra un nuovo record di infezioni nella nazione. Segnali che portano a una probabile terza ondata in arrivo. 

Coronavirus mondo
 (Getty Images)

Cattive notizie per il Giappone sul fronte Covid-19. Quest’oggi, infatti, il Paese nipponico registra un record di nuovi casi da inizio pandemia a oggi: ben 2.688 in appena 24 ore. Ad annunciarlo è stato direttamente il ministro della salute, invitando tutti alla massima attenzione affinché lo scenario non peggiori ulteriormente.

Giappone Haishen

Covid Giappone, nuovo record di contagi

Segnali negativi anche in relazione ai ricoveri nelle terapie intensive della nazione, ben 440. Indicazioni che fanno temere una terza ondata nella località. Intanto di questi nuovi casi, 561 si segnalano nella sola città di Tokyo che sale a una quota totale di 40.210 infetti da quando è iniziata l’emergenza sanitaria.

Potrebbe interessarti anche —-> Covid, Antonelli: “Di negazionisti ne abbiamo curati, poi chiedono scusa”

Non si esclude a questo punto lo stato d’emergenza quanto meno per la capitale. Le scuole, nel frattempo, continuano ad essere aperte. Lo ha ribadito proprio in queste ore Koichi Hagiuda, ministro dell’istruzione e della scienza. Rispetto a quanto accaduto lo scorso febbraio, quando furono sbarrati tutti gli istituti scolastici, questa volta le lezioni continueranno ad essere in presenza fino a nuove indicazioni.

Leggi anche —-> Covid-19, Locatelli: “800mila vaccini, ecco come procederemo”

Il Giappone conta nel complesso 14.457 infetti totali da inizio 2020 con 2.042 deceduti. Numeri gravi ma assolutamente lontani dalla vetta che continua a vedere Stati Uniti, India e Brasile. Gli USA presentano oltre 13 milioni di positivi con più di 265 mila vittile. Superata quota 9 milioni, invece, per il vasto territorio indiano che registra nel complesso più di 136 mila vittime. Infine, sull’ultimo gradino del podio, c’è il Paese verdeoro con oltre 6 milioni di infezioni certificate e 172 mila morti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui