Covid, Brusaferro (ISS): “L’età media dei contagiati è di 48 anni”

0

Covid, Brusaferro (ISS): “L’età media dei contagiati è di 48 anni”. Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità sottolinea l’importanza di evitare assembramenti anche con il leggero miglioramento dei dati attuali

Silvio Brusaferro
Covid, Brusaferro (ISS): “L’età media dei contagiati è di 48 anni” (Foto: Facebook)

Guai abbassare la guardia. I numeri sono in lento miglioramento ma dipingono ancora un quadro estremamente delicato. Questo il senso del discorso di tutte le istituzioni politiche sanitarie del nostro Paese in queste ore. Ci si avvicina al Natale e l’imperativo è mantenere bene in mente la necessità di evitare forme di assembramento e non derogare dalle restrizioni in atto. Dello stesso avviso è anche il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, intervenuto in conferenza stampa sull’analisi dei dati del Monitoraggio Regionale della Cabina di Regia.

La curva in Italia è in calo ma siamo ancora in una situazione a metà e non possiamo ridurre l’attenzione“. Poi un passaggio importante sull’età media dei contagiati:In questo momento è in crescita rispetto agli ultimi mesi e si attesta attorno ai 48 anni. Le vittime invece sono di media superiori agli 80 anni”.

Sembra invece in leggero miglioramento la situazione dell’occupazione dei posti letto e delle terapie intensive dei nostri ospedali. Numeri che comunque “non ci possono permettere di stare tranquilli”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calabria, Guido Longo è il nuovo commissario alla sanità

Covid, Brusaferro (ISS): “Bisogna evitare assembramenti e proseguire con le restrizioni”

Brusaferro ISS
Covid, Brusaferro (ISS): “Evitare assembramenti e proseguire con le restrizioni attuali” (Foto: Facebook)

Silvio Brusaferro ha anche affrontato il discorso relativo alle varie Regioni, con 9 che sono ancora in grave allerta da tre settimane.

Un Rt ancora poco sopra a 1 porta ad un aumento di casi. Ci sono due incidenze degli Rt a 7 e a 14 giorni, il primo è più sensibile ma serve tenere costantemente presenti entrambi gli indicatori. L’incidenza a 7 giorni è ancora elevata in generale”.

Poi aggiunge: “In Friuli Venezia Giulia, ad esempio, i dati di contagio sono ancora alti e per questo serve attenzione. L’obiettivo è scendere abbondantemente sotto il valore Rt con 1”.

Il presidente dell’ISS ha poi ribadito l’importanza di evitare ogni forma di aggregazione e assembramento, anche in un periodo particolare come il Natale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Nuovo Dpcm, ristoranti chiusi a Natale e Santo Stefano: l’indiscrezione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui