Bergamo, 21enne stupra una ragazza conosciuta sui social: arrestato

0

Bergamo, 21enne stupra una ragazza conosciuta sui social: arrestato dalla polizia che è risalita a lui tramite il nickname utilizzato online

Polizia
Bergamo, 21enne stupra una ragazza conosciuta sui social: arrestato (Foto: Getty)

Nei tempi attuali il rischio di incontrare persone male intenzionate passa anche e soprattutto attraverso il web. Le nuove generazioni, specie in questo periodo di pandemia, si conoscono attraverso i social. Nuovi modi di aggregazione per incontrare l’anima gemella o semplicemente per trascorrere una sera. E’ quanto avvenuto a Bergamo tra un ragazzo di 21 anni, classe ’99, e una ragazza di poco più giovane. Q.I, è stato arrestato dalla Polizia al termine di una serie di indagini durate alcuni mesi. I fatti risalgono alla scorsa estate, quando il ragazzo ha agganciato sui social una giovane residente dell’Isola Bergamasca.

Dopo l’incontro dal vivo è arrivata però la violenza. I due avevano intrapreso una relazione online, scambiandosi costantemente dei messaggi per giorni. Poi un giorno la ragazza ha invitato il coetaneo a casa sua, per trascorrere un pomeriggio insieme. In quel momento non c’erano i suoi genitori ed erano soli in casa. I due hanno iniziato un rapporto sessuale, all’inizio consenziente, salvo poi interromperlo per volere della 20enne.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Rapina di ovuli, ginecologo Antinori condannato a più di 6 anni

Bergamo, 21enne stupra una ragazza conosciuta sui social: arrestato

Stupro ragazza
Bergamo, 21enne stupra una ragazza conosciuta sui social: arrestato (Foto: Getty)

Nonostante il volere della giovane fosse quello di interrompere l’atto intimo, il ragazzo ha proseguito causandole anche delle ferite. La vittima è stata costretta anche al ricovero ospedaliero. Dopo la denuncia sono iniziate le indagini da parte della Sezione “Reati contro la persona, in danno dei minori e reati sessuali” della Squadra Mobile.

I dati a disposizione degli inquirenti erano solo il nome di battesimo e il nickname dell’aggressore. Nonostante questo la polizia ha riconosciuto il responsabile e l’ha arrestato per violenza sessuale. Il ragazzo si trova dalla giornata di ieri, 26 novembre, agli arresti domiciliari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Roma, assalto a un portavalori: guardia giurata ferita da un colpo d’arma da fuoco

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui