Rete Unica, governo in pressing su Enel: “Progetto cruciale”

0

Pressing del governo sull’Enel in merito al progetto della Rete Unica che vedrebbe convolare a nozze One Fiber e FiberCop

Enel
Enel

Il governo torna in pressing su Enel per giungere ad un accordo sulla rete unica. Il ministro del tesoro, Roberto Gualtieri, e quello dello sviluppo economico, Stefano Patuanelli, hanno inviato una missiva all’indirizzo dell’Ad dell’azienda, Francesco Starace. Nella lettera è stata chiesta apertamente un’intesa tra Open Fiber, controllata dall’Enel e dalla Cdp, e FiberCop, controllata dalla Tim. “Nell’attuale situazione di emergenza sanitaria – si spiega nella lettera – quest’obiettivo è quanto mai urgente e non rinviabile”.

Il fondo australiano Macquarie ha depositato una proposta di acquisto della quota per la partecipazione in Open Fiber dal valore di 7.7 miliardi. “Il governo auspica che codesta società, nel perseguimento dell’interesse aziendale, consideri la rilevanza strategica per il Paese del progetto di costituzione della cosiddetta “rete unica” nazionale, ossia di una rete integrata, aperta all’accesso ed al co-investimento di tutti gli operatori di mercato interessati”.

La realizzazione del progetto Rete Unica permetterebbe di fare un passo importante verso la transizione tecnologica del paese ed attiverebbe i fondi del Next Generation Eu.

LEGGI ANCHE—> Samsung, nuova promozione: controller Xbox e Game Pass in regalo

Cos’è la Rete Unica

google cavo sottomarino
(Pixabay)

In Italia sono presenti due reti che consentono l’accesso ad Internet, si tratta di Tim ed Open Fiber. Questa situazione non permette che sull’intero paese vi sia un servizio totalmente funzionale e per questo si vuole unificare la distribuzione attraverso un’intesa delle due società.

L’obiettivo del governo con la Rete Unica è quello di portare la fibra ovunque e consentire una connessione con prestazioni uguali in ogni regione e comune. Il progetto risulta cruciale per permettere al paese un miglioramento dell’efficienza delle connessioni a livello quotidiano. Inoltre, ci si allineerebbe con altri paesi, attualmente maggiormente sviluppati da questo punto di vista.

LEGGI ANCHE—> Ossigenazione iperbarica, come combattere l’invecchiamento biologico

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui