Covid, infermiere in pensione torna in servizio e muore: la tragedia a Napoli

0

Covid, infermiere in pensione torna in servizio e muore: la tragedia a Napoli. Alfonso Durante aveva 75 anni e se n’è andato da eroe, come sottolineato dai colleghi

Alfonso Durante
Covid, infermiere in pensione torna in servizio e muore: la tragedia a Napoli (Foto: Facebook)

Il momento delicato dal punto di vista sanitario sta coinvolgendo la maggior parte delle regioni italiane. In quasi tutte le città principali del nostro Paese c’è carenza di personale all’interno degli ospedali e il continuo accesso nei pronto soccorso richiede sempre più infermieri e medici. Una mancanza che ha portato molti ex operatori del settore, oggi in pensione, a tornare in campo per dare una mano. Tra questi c’era anche Alfonso Durante, campano di 75 anni, pronto a rispondere all’appello del Cotugno di Napoli, vessato dalla seconda ondata di Covid-19.  Purtroppo però la lotta al coronavirus gli è stata fatale e alla fine se n’è andato da eroe. A sottolinearlo sono stati i colleghi che sui social gli hanno dedicato un post davvero commovente all’interno del gruppo FacebookNessuno tocchi Ippocrate“.

E’ stato un vero Eroe di questa pandemia con la sua missione portata al termine fino al suo ultimo respiro“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Conte: “Vaccino non obbligatorio, scuole aperte prima di Natale”

Covid, infermiere in pensione torna in servizio e muore: aveva 75 anni

Ambulanza Covid
Covid, infermiere in pensione torna in servizio e muore: aveva 75 anni (Foto: Getty)

Le difficoltà del Cotugno, l’appello dei colleghi e la voglia di rendersi utile, avevano spinto Durante a tornare al servizio sulle ambulanze. Una scelta coraggiosa vista l’età e l’alto rischio di contagio. Qualche amico di lavoro ha voluto ricordarlo così sui social:

Un infermiere in pensione che poco tempo fa ha deciso di rientrare in servizio al 118 della Misericordia di Grumo Nevano per senso del dovere. Purtroppo si è contagiato al Cotugno di Napoli e in poco tempo è passato dal ricovero alla terapia intensiva. Dopo essere stato intubato è morto nella giornata di oggi. Una notizia che sconvolge tutto il 118. Alfonso non c’è più!“.

Dopo aver mandato un messaggio di cordoglio alla famiglia, gli operatori che condividono i propri pensieri sulla pagina Facebook “Nessuno tocchi Ippocrate” lanciano però un appello diverso.

Sei un medico o un infermiere in pensione? Sei un soggetto a rischio…resta a casa! Lavoriamo noi giovani per te!”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Ricciardi avverte: “Terza ondata sarebbe insostenibile”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui