Covid-19 Svizzera, allarme terapie intensive: posti finiti

0
20

Covid-19, la situazione sanitaria in Svizzera è al collasso: sono finiti i posti in terapia intensiva per gli adulti

Covid-19 Svizzera
via Getty Images

Nelle ultime 24 ore la Svizzera ha registrato ‘solo’ 4.260 contagi – quanto una qualsiasi regione italiana – e 66 decessi. Non sembrerebbe una situazione allarmante confrontandola con i dati che l’Italia sta leggendo quotidianamente, eppure c’è allerta massima dalla sanità locale.

LEGGI ANCHE > > > Recovery Plan, la Slovenia supporta il veto di Ungheria e Polonia

La Ssmi (Società svizzera di medicina intensiva) ha lanciato un forte allarme alla Nazione: sono esauriti i posti in terapia intensiva per adulti in tutto il Paese. Una grave mancanza da parte di uno Stato che stava perfettamente giostrando la pandemia da Covid-19, ma la brutta notizia è piombata sul Paese. Adesso bisogna fare i conto con la realtà: gli 876 posti letto sono tutti occupati. Sono dati molto preoccupanti quelli forniti dalla Ssmi che lasciano pensare ad una falla anche nel sistema sanitario svizzero.

Covid-19 in Svizzera, terminati i posti in terapia intensiva: la situazione

Covid-19 Svizzera
via Getty Images

La situazione sanitaria in Svizzera sembra essere al collasso, gli stessi medici stanno vivendo una situazione piuttosto tesa. Non la si aspettava una notizia del genere da un Paese perfettamente in forma come quello svizzero, ma il tracollo è arrivato – sfortunatamente – anche per loro. Per ovviare a questo, che è un enorme problema, si è pensato al trasferimento di pazienti no Covid-19 in altri reparti e far spazio ai malati che necessitano di terapia intensiva per poterli curare e tener sotto controllo, al meglio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Nicaragua, l’uragano Iota causa morti e distruzione: almeno 6 le vittime

Un’altra soluzione è il rinvio di operazioni non urgenti: alcuni pazienti vedranno rinviare operazioni che aspettavano da un po’ per far spazio ad un’emergenza che rischia di mandare al collasso l’intero Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui