Australia, lockdown di sei giorni a sud dopo un focolaio ad Adelaide

0

Il premier Steven Marshall, nell’Australia meridionale, ha deciso di indire un mini lockdown di sei giorni a seguito di un focolaio ad Adelaide

Coronavirus

Steven Marshall, premier dell’Australia meridionale, ha indetto un lockdown dalla durata di sei giorni per arginare la diffusione del Covid-19. Le misure stringenti avranno inizio a partire dalla mezzanotte di oggi. La decisione è arrivata a seguito dello scoppio di un focolaio in un hotel di Adelaide.

Ad oggi l’Australia è uno dei paesi meno colpiti con 28 mila casi totali e poco più di 900 vittime. Dopo una settimana in cui, a sud del paese, non ci sono stati contagi, è scoppiato un focolaio che ha visto la positività di 20 persone. Altre 4mila sono in isolamento. Gli altri stati del paese hanno chiuso i confini al sud.

LEGGI ANCHE—> Calabria, Conte si scusa: “Colpa mia, ora basta passi falsi”

Australia meridionale, le misure del nuovo lockdown

Coronavirus Australia

Tra le misure del lockdown australiano, vi è la chiusura di università e scuole, fatta eccezione per i bambini con disabilità ed i figli di lavoratori in ambito di attività essenziali. Chiudono anche bar, ristoranti, locali e pub: non sarà consentito nemmeno il cibo d’asporto. In ospedale ci si potrà recare solo per interventi urgenti e per cure legate al cancro, come le chemioterapie. Sono vietati gli sport all’aperto, molto diffusi nel paese, ed i viaggi all’interno della regione.

LEGGI ANCHE—> Mascherine, da multe ai ricorsi: tutto ciò che bisogna sapere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui