Calabria, Zuccatelli si dimette da Commissario per la Sanità

0

Calabria, Zuccatelli ha deciso di dimettersi dopo una chiamata da parte del governo. Si attende in giornata il suo successore. 

Getty Images

Aveva dichiarato che si sarebbe dimesso soltanto a fronte di un segnale forte da parte del governo e così è stato. Giuseppe Zuccatelli, ha rinunciato all’incarico. dopo essere stato nominato alcuni giorni fa Commissario alla Sanità in Calabria in seguito allo scandalo Cotticelli. Quest’ultimo era stato costretto a lasciare l’incarico dopo che un’inchiesta televisiva lo aveva portato ad ammettere in favore di telecamere di non essere a conoscenza del fatto che il piano anti coronavirus della Regione fosse di sua competenza. Il problema però, è che subito dopo la nomina di Zuccatelli ha destato scalpore, in quanto il medico nei mesi scorso si era segnalato per alcune considerazione discutibile riguardo la pandemia, come ad esempio il fatto che le mascherine non fossero necessarie per proteggerci dal virus. La polemica non si era placata andando avanti con i giorni e alla fine con un comunicato rilasciato all’Ansa, il medico ha rinunciato ufficialmente all’incarico: “Il ministro mi ha telefonato e non ha avuto bisogno di darmi spiegazioni. Mi ha chiesto di dimettermi ed io l’ho fatto. Non so chi mi sostituirà ma so che mi dimetto da tutti gli incarichi che ho in Calabria”. Il nuovo commissario alla Sanità in Calabria, da quanto si apprende da alcune indiscrezioni, dovrebbe essere Eugenio Gaudio e la sua nomina potrebbe già essere ratificato nella giornata di oggi durante il consiglio dei Ministri. 

Leggi anche: Covid, Speranza avvisa: “Picco della seconda ondata tra 7 giorni”

Coronavirus, Zaia presenta in diretta Facebook i nuovi test fai da te

Conferenza Zaia

Intanto nella giornata di oggi, il governatore del Veneto Luca Zaia ha presentato durante una diretta facebook i nuovi test fai da te contro il coronavirus. Zaia ha deciso infatti di mostrare alla popolazione quanto fosse semplice il loro utilizzo, affermando in seguito che appena saranno disponibili e prodotti in massa, si riusciranno finalmente a eliminare tutte le difficoltà legate al tracciamento. Ed effettivamente, il governatore ha mostrato come in poco più di un minuto e mezzo sia possibile effettuare il test e conoscere il risultato. L’unica problematica rilevata da Zaia, riguarda il fatto che i cittadini dovranno comportarsi in modo responsabile, in quanto non ci sarà modo di poter controllare in molti l’auto somministrazione di questi test.

Leggi anche: Coronavirus, Di Maio: “Dobbiamo concentrarci su soluzioni concrete per gli italiani”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui