Covid nel mondo, il Messico supera il milione di casi: Grecia chiude scuole

0

La seconda ondata da Covid colpisce il mondo intero, con il Messico che raggiunge il milione di casi. La Grecia, invece, chiude le scuole.

Covid Mondo
Come si sta evolvendo la situazione Covid nel mondo (via Getty Images)

Continua a fare vittime la pandemia di Covid-19 nel mondo, con oltre un milione e 300mila di decessi causati dal virus. A riportare i numeri dall’inizio dell’emergenza ci sta pensando la John Hopkins University che ha riportato la classifica dei morti. Ancora oggi al primo posto troviamo ancora gli Usa con ben 255 mila morti davanti a Brasile (165 mila), India (130 mila), Messico (98 mila) e Regno Unito (51 mila).

La situazione torna a peggiorare anche in Messico, con il paese CentrAmericano che ha raggiunto il milione di casi. Una situazione preoccupante viste le 5.860 nuove infezioni nelle ultime 24 ore, a cui si vanno ad aggiungere altri 635 decessi. Ad oggi il governo ha annunciato oltre 1.003.253 positive al tampone. Mentre invece con gli ultimi morti, il totale nel paese sale a 98.259 unità. Così, purtroppo il Messico sale al quarto posto per decessi collegati alla pandemia, dietro a Usa, Brasile e India.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, quali sono i luoghi del contagio: l’inchiesta di Nature

Covid nel mondo, altre 921 vittime in Brasile: la Grecia chiude le scuole

Coronavirus Brasile
L’America del Sud in preda al virus (via Getty Images)

Ma la situazione continua a preoccupare il Brasile, che nonostante abbia prenotato i vaccini da Russia e Cina ha visto un incremento di decessi ed infezioni. La gestione della pandemia di Bolsonaro è stata a dir poco insufficente, con il premier brasiliano che continua a giudicare il Covid come una semplice influenza. Però a causa del virus, ieri si sono registrate altre 921 decessi. Ad oggi sono oltre i 5,8 milioni i casi in Brasile, mentre i decessi sono saliti a 165.658.

La situazione rischia di degenerare anche in Grecia, così il paese ha deciso di chiudere le scuole e di implementare la didattica a distanza. Ad annunciarlo è proprio il ministro dell’Istruzione locale, Niki Kerameus, con il provvedimento che partirà da lunedì 16 novembre. Infatti il ministro ha affermato: “Una misura necessaria, se vogliamo fermare la pandemia“.

Infine continuinano a crescere i contagi in India, con oltre 8.814.579 i casi di Covid-19. Nella giornata di ieri il paese ha annunciato oltre 41mila casi in solamente 24 ore. Ad oggi le vittime accertate nel paese indiano sono ben 129.635, mentre gli attualmente positivi sono 479.216. Ottimo il dato dei guariti in India, con la sanità che è riuscita a curare ben 8.205.728 cittadini.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Romania, incendio in ospedale: morti 10 pazienti Covid

L.P.

Per altre notizie di Cronaca Estera, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui