Terribile incendio all’Amiat di Torino: “Chiudete le finestre”

0

Incendio all’Amiat di Torino: tanta paure quest’oggi a Volpiano nel comune di San Beigno Canavese. “Chiudetevi in casa e non aprite finestre e porte”, ha annunciato il sindaco dopo l’emergenza. 

Terribile incendio all’Amiat

Torino choc: terribile incidente nell’impianto della Amiat Tdb. Nell’azienda che si occupa dei rifiuti di apparecchiatura elettronica è infatti divampato un incendio enorme che ha sprigionato gas potenzialmente letali. Tant’è che il comune di San Beigno Canavese, attraverso la propria pagina Facebook, ha invitato i cittadini nel chiudersi in casa senza aprire porte e finestre.

crolla ex fabbrica

Incendio all’Amiat di Volpiano

“A seguito di un incendio sviluppatosi in un impianto AMIAT sul territorio di Volpiano si è sollevata una colonna di fumo che si sta propagando su territorio di San Benigno Canavese.
Le Autorità sanitarie stanno verificando l’eventuale tossicità nell’aria, i cittadini sono invitati a rimanere nelle proprie abitazioni con porte e finestre chiuse. Seguiranno ulteriori comunicazioni”, si legge nella nota delle istituzioni.

Potrebbe interessarti anche —-> Milano, donna precipita da condominio e muore: si indaga sulle cause

E’ stato poi il sindaco della località, Emanuele De Zuanne, a rassicurare tutti qualche ora più tardi: “Nella mattinata vi sono state comunicazioni circa la non tossicità dell’aria da parte delle autorità per la tutela dell’ambiente, intervenute per analizzare i fumi. La fase emergenziale è stata dichiarata chiusa alle ore 11 di questa mattina”. E infine è stato nuovamente lo stesso Comune a dare il via libera finale: “Si comunica che l’incendio è sotto controllo e che non sono state rilevati pericoli ambientali”. 

Fortunatamente le fiamme non hanno raggiunto la zona che avrebbe reso altissimo il tasso di inquinamento dell’aria, ma limitandosi appena a del materiale che era stoccato poco prima all’esterno nei capannoni. Ora ci sono accertamenti in corso da parte dei Carabinieri della sede di Chiavanno per capire cosa l’origine delle fiamme.

Leggi anche —-> Coronavirus, a Cittadella divieto di fumo in pubblico: previste multe salate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui