Reddito familiare, gli italiani sono sempre più poveri: i dati Ocse

0

L’Ocse ha rilevato, nel suo consueto rapporto, un ulteriore calo nel secondo trimestre del reddito pro capite delle famiglie italiane: lo studio

Stangate per le famiglie italiane
Reddito famiglie

Il reddito pro-capite delle famiglie italiane, così come in molte altre nazioni europee, è in continuo calo. Questo è quanto emerso dal rapporto dell’Ocse sulla situazione economiche delle varie famiglie nel mondo. In Germania la flessione è stata dell’1,2%, in Francia del 2,3%, nel Regno Unito del 3,4% mentre in Italia si è arrivati addirittura al -7,2%. Una netta differenza rispetto al trimestre precedente, dove la flessione era dell1%.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, bollettino 12 novembre: 37.978 contagi e 636 morti

Reddito disponibile delle famiglie, crescita per Stati Uniti e Canada

Statistiche disoccupazione

Per l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico le misure di sostegno governative hanno comunque permesso una protezione dei redditi delle famiglie dal duro impatto economico causato dal Covid-19 nel secondo trimestre. In virtù di ciò, nonostante il crollo del 10,6% della crescita del Pil reale per abitante, la crescita del reddito reale delle famiglie per ogni abitante ha visto una crescita del 5,3%.

Nella gran parte dei paesi membri il reddito disponibile delle famiglie ha ottenuto risultati migliori del Pil. In questa classifica sono in testa Stati Uniti e Canada che hanno registrato una crescita rispettivamente dell’10,1% e dell’11%. Seguono, in maniera molto distaccata, Irlanda (3,6%), Australia (2,7%) e Finlandia (1,1%). Per l’organizzazione francese il significativo aumento del reddito familiare negli Usa “riflette il carattere ampio, ma temporaneo, del sostegno governativo fornito ad aprile 2020”.

LEGGI ANCHE—> Digitalizzazione e tecnologia nelle imprese, i dati del censimento Istat

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui