Messina, sgominato il clan Gallo: gestivano corse clandestine di cavalli

0

A Messina gli inquirenti sono riusciti ad arrestare molti esponenti del clan Gallo. L’indagine è partita grazie alle importanti rivelazioni di un pentito.

Getty Images

Un importante blitz antimafia è stato portato a termine nella città di Messina. Un’operazione resa possibile grazie alle rivelazione di un pentito che hanno portato all’arresto di 33 persone appartenenti al clan mafioso Gallo. Le accuse naturalmente vanno da associazione mafiosa, corse clandestine di cavalli, traffico di stupefacenti e molto altro. Sembra che a capo di del narcotraffico del gruppo criminale ci fosse una donna che oltretutto era solito utilizzare il figlio di 12 anni come spacciatore, sicura che questi non venisse mai controllato dalle forze dell’ordine data la sua giovane età. I carabinieri sono riusciti ad accertare la colpevolezza del clan Galli, responsabili di aver organizzato delle corse clandestine di cavalli per gestirne il giro scommesse. 

Leggi anche: Torino, la tragedia: morta anche l’altra piccola figlia

Messina, arrestato Irrera: era il boss del clan

Getty Images

Le gare venivano organizzate con il favore della notte, sia nel centro della città che nelle zone di periferia. Alcuni giovanissimi venivano incaricati di girare con i loro motorini per mostrare agli abitanti che la strada era chiusa al traffico e consentire il passaggio dei calessi trainati dai cavalli. Indagato anche un veterinario che secondo l’accusa si occupava di drogare gli animali per migliorare le prestazioni agonistiche.  Arrestato anche il boss del clan Gallo. Si tratta di Giuseppe Irrera, commerciante di prodotti ortofrutticoli. Sembra che la base operativa del gruppo criminale fosse il suo negozio. Gli inquirenti sostengono inoltre che il clan Gallo intratteneva dei rapporti abituali con il clan catanese dei SantaPaola in quanto anche loro organizzano in città delle corse clandestine.

Leggi anche: Afghanistan, 33enne accecata dai talebani per ordine del padre: il motivo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui