Covid, zona rossa e arancioni: altre regioni verso la stretta

0

L’emergenza Covid-19 continua in Italia, con altre regioni pronte a passare a zona arancione o rossa: scopriamo quali sono. 

Covid Zona
Quali regioni cambieranno zona e restrizioni (Foto: Getty)

Questo weekend sarà decisivo per diverse regioni dell’Italia. Infatti l’avanzare del Covid non si arresta e diverse regioni sono pronte a cambiare zona di restrizione. Non sono poche le regioni che passeranno da Zona Gialla ad Arancione o perfino rossa. Inoltre il Governo ha avanzato nuove ordinanze anti-assembramento, nel tentativo di arginare la pandemia.

In queste ore, Governo e regioni stanno mettendo al vaglio nuove misure restrittive, con alcuni dei governatori pronti a firmare da subito le nuove restrizioni. Solamente nella giornata di domani verrà pubblicata la nuova mappa dell’Italia, ovviamente con Zone Gialle, arancioni o rosse, inoltre le regioni offriranno tutti gli elaborati della settimana passata con le ultime misure restrittive. Il Governo Italiano è pronto ad affinare il meccanismo messo a punto con i 21 indicatori, lasciando ai governatori la libertà di nuove ordinanze.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, mascherine in auto quando sono obbligatorie: come evitare la multa

Covid, Zona rossa e arancione: quali regioni rischiano

Covid Zona
Pronte nuove misure restrittive in alcune regioni (Foto: Getty)

Tra i governatori più attivi nell’imporre misure restrittive troviamo sicuramente Luca Zaia, Veneto, e Stefano Bonaccini, Emilia Romagna. Infatti i due governatori sono pronti ad emanare nuove ordinanze per evitare la formazione di assembramenti. Più cauto il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, pronto ad evitare nuove restrizioni per evitare la triste sorte di bar e ristoranti. Infatti Fedriga sarebbe pronto ad imporre la chiusura solamente con ristori immediati.

In ballo ancora la situazione Campania, in cui si attendono ancora l’esito delle ispezioni olute dal ministero della Salute. Quindi solamente domani si deciderà per il passaggio da Zona Gialla ad Arancione o addirittura Rossa.

Proprio nelle ultime ore, Luigi Di Maio ha commentato le immagini shock dell’ospedale Cardarelli, in cui è stato registrato un video che vede un paziente morto in terra al bagno. In merito il Ministro degli Esteri ha commentato: “Siamo di fronte a fatti drammatici e inaccettabili, episodi che ci spingono ad agire come Governo centrale. A Napoli la situazione è fuori controllo“. Così adesso il capoluogo partenopeo è pronto a passare a Zona Rossa, ossia la zona con maggiori restrizioni e che prevede un lockdown di 14 giorni.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Paziente morto in bagno, Di Maio: “Ora interverrà il Governo”

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui