Coronavirus, Boccia: “Natale? Solo in compagnia dei familiari stretti”

0

Intervenuto a “L’Aria che Tira” su La7, il ministro Francesco Boccia ha parlato del Natale vista l’emergenza Coronavirus

coronavirus natale
Il ministro Francesco Boccia ha svelato come sarà il Natale vista l’emergenza Coronavirus (Getty Images)

Il Natale è sempre più vicino, ma quest’anno sarà irrimediabilmente diverso rispetto a quello degli anni passati. L’emergenza Coronavirus continua ad essere un tema seriamente preoccupante, visti i numeri in continua crescita e le misure restrittive attualmente in vigore. Nelle ultime settimane, i cittadini si sono più volte domandati quali saranno le concessioni (se ce ne saranno) per il periodo natalizio.

A tal proposito, è intervenuto il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia che – a L’Aria che Tira su LA7 – ha parlato proprio del Natale che verrà. “Sarà meglio stare solo in compagnia dei familiari più stretti, per rispettare le misure anti Covid” le sue parole. Ancora non è chiaro se saranno concessi spostamenti interregionali per permettere agli italiani di vedere i propri cari in vista delle festività.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, terapie intensive al collasso: 10 regioni sono al limite

Coronavirus, Boccia: “Per la Campania, valutiamo i dati di domani”

Milano Lockdown
Per le misure da imporre nelle altre regioni, saranno fondamentali i dati di domani (Foto: Getty)

Oltre che per il Natale, il governo sta continuando a lavorare anche per le misure restrittive attualmente in vigore e per quelle che potrebbero essere varate nei prossimi giorni, al fine di migliorare una situazione che rischia di diventare drammatica. Tra le regioni maggiormente sotto la lente d’ingrandimento, c’è da tempo la Campania. Ha parlato anche di questo il ministro Francesco Boccia nel corso del suo intervento su La7. “Valuteremo in base al monitoraggio dati di domani, per poi capire in quale fascia finirà” ha spiegato il ministro: “Le nuove restrizioni, anche per le altre regioni, arriveranno tra sabato e domenica. Ci saranno poi 24 ore per l’organizzazione territoriale“.

Prima dell’intervento ufficiale del governo, intanto, alcune regioni già hanno messo a punto le loro ordinanze anti Coronavirus. I presidenti di Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna, in tal senso, le hanno già illustrate.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid-19, la conferma dell’Ats di Milano: “Il lockdown abbatte indice Rt”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui