Vaccino Coronavirus, Berlusconi: “Andrà distribuito gratis e a tutti”

È il tema più discusso degli ultimi giorni: il vaccino anti Coronavirus. Dopo l’annuncio di Pfizer, ecco le parole di Silvio Berlusconi

Berlusconi coronavirus vaccino
Vaccino Coronavirus, il commento di Silvio Berlusconi (via Getty images)

Continuano ad essere giorni caldissimi per quanto riguarda il tema Coronavirus. I numeri sono in costante crescita e, già a partire dalle prossime ore, potrebbero esserci importanti novità in Italia. Il governo sta infatti pensando di far rientrare nelle fasce arancione e rossa un numero più ampio di regioni, visto l’andamento della curva epidemiologica. 

L’attesa del vaccino intanto continua, dopo l’annuncio di Pfizer: il suo candidato è efficace al 90%. Alla corsa si è aggiunta anche la russa Sputnik, che ha parlato di un farmaco in lavorazione che sarebbe valido al 92%. Intanto, intervistato dal TG5, Silvio Berlusconi ha detto la sua su questo tema, auspicandosi una distribuzione gratuita del farmaco quando sarà in commercio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, l’allarme di medici e infermieri: “Ospedali a rischio collasso”

Vaccino Coronavirus, Berlusconi: “Dovrà essere gratuito per tutti”

Covid-19
“Spero verrà distribuito gratuitamente e per tutti” le sue parole (photo Gettyimages)

Intervistato dal TG5, anche Silvio Berlusconi ha voluto dire la sua sul tema vaccino anti Coronavirus.Quando sarà pronto, mi auspico sia disponibile per tutti e gratuitamente. Rinnovo il mio appello al governo e alle forze politiche: bisogna lavorare tutti insieme” le sue parole, alle quali ha aggiunto: “Serve mettere in campo coesione e solidarietà, saggezza e responsabilità. Con un comportamento di questo tipo, vinceremo questa terribile guerra contro il nostro comune nemico e torneremo più forti di prima“.

Intanto, nella giornata di ieri La Repubblica ha fornito una prima stima su quando il vaccino Pfizer potrà essere commercializzato anche in Italia. Dopo l’accordo raggiunto tra l’azienda e l’UE sulla base di 300 milioni di dosi, si pensa che già dalla seconda metà di gennaio 2021 anche nel nostro Paese si potrà procedere con le prime iniezioni.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid, la Russia rilancia: “Il nostro vaccino Sputnik efficace al 92%”