Il San Raffaele si dissocia dalle parole di Burioni: “Non conosce la realtà”

0

L’ospedale San Raffaele di Milano si è dissociato dall’ultimo post di Roberto Burioni postato su Facebook

coronavirus burioni

Il San Raffaele di Milano si è dissociato da quanto dichiarato da Roberto Burioni. Il virologo sul proprio profilo Facebook ieri ha scritto: “Alcuni dicono che i pronto soccorso sono affollati da persone in preda al panico, e può essere vero. Ma quelle centinaia di persone che finiscono ogni giorno al cimitero a causa di COVID-19, sono spinte dal panico? Basta bugie. Basta bugie. Basta Bugie”.

Queste parole, con tutta probabilità, volevano essere una risposta a quanto detto in precedenza dal direttore del reparto malattie infettive del San Martino di Genova, Matteo Bassetti, secondo cui lo stress a cui sono sottoposti gli ospedali è dovuto anche dalle migliaia di persone che prendono d’assalto i pronto soccorso ed intasano i centralini quando potrebbero curarsi a casa.

LEGGI ANCHE—> Covid, la Russia rilancia: “Il nostro vaccino Sputnik efficace al 92%”

“Burioni invitato a considerazioni più rispettose nei confronti altrui”: la nota del San Raffaele

Roberto Burioni

Il Gruppo San Donato, il quale controlla l’ateneo Università Vita-Salute San Raffaele dove Burioni lavora, non ha digerito quanto detto dal virologo ed ha rilasciato un comunicato pubblico in merito alla questione: “Riguardo al tweet postato dal professor Roberto Burioni, dove si fa riferimento ai pronto soccorso, il Gruppo San Donato e l’università Vita-Salute San Raffaele si dissociano dal pensiero del professore. Le sue considerazioni sono totalmente infondate dal momento che non è a conoscenza della realtà clinica che si vive nei pronto soccorso e nei reparti Covid. Pur riconoscendo la sua autonomia di espressione, si invita a considerazioni più rispettose della verità e del lavoro altrui”.

Alcuni dicono che i pronto soccorso sono affollati da persone in preda al panico, e può essere vero.

Ma quelle…

Pubblicato da Medical Facts di Roberto Burioni su Martedì 10 novembre 2020

LEGGI ANCHE—> Vaccini antinfluenzali, tante richieste in tutta Italia: le scorte sono finite

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui