Torino, condannato a 4 mesi ma la sentenza è di un altro imputato

0

Un uomo è stato condannato a una pena di 4 mesi per aver aggredito due pubblici ufficiali, ma la condanna riguardava un altro processo e un altro imputato. 

caso palamara
Tribunale, foto generica (photo Getty Images)

È successo a Torino, in Piemonte. Qui un uomo era stato condannato a 4 mesi ma la Corte d’Appello che aveva emesso il verdetto ha infine rinviato tutto. All’origine ci sarebbe stato uno scambio di fogli e perciò, l’uomo in questione era stato punito per le colpe di un altro imputato.

La condanna era stata pronunciata, ma le imputazioni riguardavano un altro processo e un’altra persona. Come riporta l’Ansa, il 22 febbraio 2019 il signor Mario F. di 50 anni si è visto confermare dalla Corte d’appello di Torino una condanna a quattro mesi per resistenza a pubblico ufficiale. Ma l’imputazione riguardava un’altra persona.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Coronavirus, Zampa: “Natale solo con parenti stretti, pronte delle regole”

Torino, condannato a 4 mesi ma la sentenza è di un altro imputato

Aula tribunale (Websource)

L’imputato Mario F. di cinquant’anni, davanti alla Corte d’Appello aveva visto pronunciare una condanna di quattro mesi, ma questa riguardava un altro imputato accusato di aggressione a pubblico ufficiale.

All’origine di tutto, secondo la Cassazione, vi è “un errore di un’allegazione di tale motivazione al frontespizio della decisione riguardante il ricorrente”. La Cassazione dunque, nel momento in cui si è resa conto dell’errore, è intervenuta annullando il provvedimento. Inoltre ha ordinato un nuovo passaggio davanti ai giudici, anche se il PG Marco Dall’Olio ha fatto notare che il reato ormai è caduto in prescrizione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Morto Andrea Merloni, l’ex presidente Indesit trovato esanime in casa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui