Campania ancora zona gialla, De Luca: “Ma ora si rispetteranno le regole” 

0

Campania ancora zona gialla: è confermato. Malgrado le indiscrezioni di un passaggio alla zona arancione, si resta sulla stessa posizione. Ma il governatore Vincenzo De Luca alza la voce avvisando i campani. 

Covid-19
Coronavirus Campania

Nessun dietrofront per la Campania: il territorio resta zona gialla. Dunque nessun passaggio alla fascia arancione come si era ipotizzato nelle ultime ore, ma al massimo si opterà nuovi mini lockdown territoriali come avvenuto per Arzano. E le prossime tappe rosse, stando alle situazione attuale, potrebbero essere Castellammare di Stabia e Giugliano che presentano un quadro già oltre il limite.

coronavirus campania
 (Getty Images)

Campania ancora zona gialla

Sulla decisione regionale, intanto, si è pronunciato anche direttamente il governatore Vincenzo De Luca. Il presidente, intervenuto attraverso una nota ufficiale, ha innanzitutto assicurato provvedimento più duri per il rispetto delle regole e ha spiegato il motivo di certe decisioni. Del resto hanno generato non poche polemiche le immagini di questo weekend con un lungomare stracolmo malgrado la situazione attuale.

“Vedo che sugli organi di informazione si è creata un’attesa di decisioni riguardanti la Regione Campania. La collocazione di fascia della Campania è già stata decisa ieri, a fronte della piena rispondenza dei nostri dati a quanto previsto dai criteri oggettivi fissati dal ministero della Salute”, evidenzia innanzitutto il politico.

Potrebbe interessarti anche —-> Vaccino Covid, Irbm: “E’ pronto anche il nostro prodotto” 

Il motivo è il seguente: “Ho sollecitato io un’operazione trasparenza, pubblica e in tutte le direzioni, per eliminare ogni zona d’ombra, anche fittizia. Dunque, non c’è più nulla da decidere e da attendere”. Ma questa volta – riferisce – non tollererà rilassamenti: “Solleciterò nelle prossime ore e nei prossimi giorni i ministeri dell’Interno e della Salute ad assumere provvedimenti rigorosi per il rispetto delle regole e per il contrasto all’epidemia”.

Per De Luca non è tollerabile cercare di vanificare quanto fatto finora da alcuni scellerati che se ne infischiano della situazione: “Non sono assolutamente tollerabili immagini come quelle del lungomare di Napoli, o di strade e quartieri abbandonati a se stessi, nei quali si continuano a violare le norme senza che nessuno di quelli che hanno il dovere di impedirlo muova un dito”.

Leggi anche —-> Covid, Zaia: “Lockdown totale dal 15 novembre? Non lo escludo”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui