Lucca, intervento in un bar per assembramenti: aggredite vigilesse

Quattro vigilesse sono state aggredite dopo essere intervenute in un bar a Lucca a causa di assembramenti ai tavoli: le dinamiche della vicenda

Lucca
Lucca

Quattro vigilesse sono state aggredite presso un bar di Lucca nel corso di un intervento di ispezione a causa di assembramenti ai tavoli del locale. A renderlo noto è il Comune.

Due agenti inizialmente erano state inviate dalla questura ad un Caffè in via Vittorio Veneto a causa di presunti assembramenti ed hanno trovato un tavolo con 12 persone insieme. Oltre questo, comunque, la condizione generale era di mancato distanziamento e rispetto delle regole.

LEGGI ANCHE—> Covid-19, Brusaferro: “Da lunedì si vedranno gli effetti del Dpcm” 

Lucca, vigilesse aggredite: serve l’arrivo della Polizia

agente motorino

Le vigilesse erano intente ad invitare le persone al rispetto delle regole ed a distanziarsi quando il titolare del bar, anziché riprendere gli avventori, ha contribuito a creare un clima teso. La situazione ha preso ancor più una brutta piaga quando è arrivata a supporto la seconda pattuglia, tra cui l’ispettrice di turno. In quel momento sono volati insulti sessisti nei confronti delle quattro agenti della Municipale ed una di queste, ad aggravare il tutto, è stata colpita fino a farle volare il berretto da testa.

La situazione è tornata alla normalità solo quando è arrivata la Polizia ed il locale è stato chiuso alle 18:00. Ora sono in corso accertamenti per identificare e valutare le posizioni dei responsabili. Pronte anche denunce per oltraggio a pubblico ufficiale.

LEGGI ANCHE—> Migranti, altri sbarchi a Lampedusa: 249 all’hotspot