Covid, Ordine medici: “In Puglia sistema sanitario a rischio collasso”

Covid, l’Ordine dei medici di Bari ha lanciato l’allarme: in Puglia il sistema sanitario rischia il collasso tra poche settimane

Covid puglia
Covid, in Puglia sistema sanitario a rischio collasso (Foto: Getty)

Il Dpcm varato dal governo qualche giorno fa vuole migliorare una situazione che rischia di diventare drammatica in tutta Italia. Il Covid è un problema sempre più serio, e i quasi 40mila nuovi contagi di ieri ne sono una prova eloquente. A preoccupare sono soprattutto i numeri relativi agli ospedali e alle terapie intensive, sempre più intasate.

Il presidente dell’Ordine dei medici di Bari Filippo Anelli ha proprio parlato in tal senso, lanciando l’allarme per quanto riguarda la regione Puglia. “Temo che le misure adottate siano del tutto insufficienti per scongiurare il collasso del sistema sanitario” ha spiegato il presidente della Fnomceo: “Il cosiddetto lockdown ‘soft’ delle regioni in zona arancione avrà i suoi primi effetti tra 20 giorni, ma potrebbe essere troppo tardi“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, De Magistris: “Zona rossa a Napoli è l’unica soluzione”

Covid, in Puglia sistema sanitario a rischio collasso: i dati

coronavirus ordine medici
Lo ha affermato il presidente dell’Ordine dei Medici di Bari (Foto: Getty)

A lanciare l’allarme è stato il presidente dell’Ordine dei medici di Bari Filippo Anelli: a causa del Covid, in Puglia il sistema sanitario è a rischio collasso. Per arrivare ad affermazioni di questo tipo, sono stati analizzati i trend di crescita negli ospedali della regione. I numeri sono purtroppo in costante aumento, e l’andamento è esponenziale. “All’Immacolata rischiamo di avere 400 morti, con la saturazione completo dei posti letto Covid che la regione Puglia ha a disposizione” ha continuato Filippo Anelli, lanciando ulteriormente l’allarme con una nota.

Nello specifico, tra il 31 ottobre e il 7 novembre in Puglia ci sono stati 5180 nuove infezioni, con in media 740 contagi al giorno. I ricoveri sono passati da 638 a 876, con un aumento medio di 34 ogni giorno. Anche per ciò che riguarda le terapie intensive, ci sono stati in media 5 ingressi ogni 24 ore. “Se l’andamento non rallenta, tra un mese avremo 22mila positivi e 1876 posti letto occupati” ha concluso il presidente dell’Ordine dei medici pugliese.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coronavirus, Toti: “I dati della Liguria? Sono precisi ed accurati”