Covid-19, Arcuri: “Le misure graduali servono ad evitare il lockdown”

Il commissario per l’emergenza da Covid-19, Domenico Arcuri, è intervenuto in conferenza stampa per fare il punto della situazione

coronavirus Arcuri

Il commissario per l’emergenza, Domenico Arcuri, è intervenuto in conferenza stampa per fare il punto della situazione. In merito alle polemiche scatenate dal nuovo Dpcm ha spiegato: “Non è il momento di contrasti, ma di collaborare. Serve una strategia comune per raggiungere gli obiettivi che abbiamo di fronte, ovvero, raffreddare la curva di contagi”. La gravità dell’epidemia in Italia è “grave ma non fuori controllo”.

Il merito va dato anche “a tutti gli sforzi e le misure messe in campo. Non siamo nella stessa situazione di marzo”. Il lockdown, invece, fin quando possibile è “evitabile” ed a permettere ciò il monitoraggio che “permette di graduare misure di contrasto per ognuna delle Regioni. E’ un sistema assai elaborato che anticipa il rischio ed evita misure generalizzate”.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, bollettino 5 novembre: 34.505 contagi, aumentano i morti

Covid-19, il bollettino del 5 novembre

L’ultimo bollettino in merito ai contagi da coronavirus ha visto un aumento di positivi pari a 34.505 unità a fronte di 219.884 tamponi. Sono invece 428 i morti e 4961 i guariti. I casi totali da inizio epidemia sono 824.879, mentre i guariti 312.339 ed i decessi 40.192. Più persone in terapia intensiva (99) e ricoverate (1140).

La Lombardia, dichiarata zona rossa, ha fatto registrare 8822 nuovi positivi. A seguire la Campania (+3888) ed il Piemonte (+3171). Il Molise, ultimo, ha visto un incremento di ‘soli’ 107 positivi. L’Emilia Romagna ha eliminato 3 casi dal proprio conteggio in quanto non risultati casi Covid-19.

LEGGI ANCHE—> Covid-19, Cina blocca tutti i voli provenienti dall’Italia