Covid-19, proteste a Cremona: il gesto dei commercianti

0

Gesto estremo dato dalla rabbia dei commercianti di Cremona, proseguono le proteste a causa delle restrizioni dettate dal Covid-19

Covid-19 proteste
Screenshoot Youtube

Le proteste dilagano lungo tutta la penisola senza fermarsi mai. Napoli, Firenze, Roma, Milano, Torino e tantissime altre città italiane sono scese in piazza per far sentire la propria voce in merito alle restrizioni dettate dal Covid-19 e dal pesante momento che il mondo intero sta vivendo. Questa volta a far sentire la propria, sono i commercianti di Cremona che si sono radunati in segno di protesta.

LEGGI ANCHE > > > Covid-19, i danni ai polmoni: la scoperta della ricerca

Cremona è una provincia della Lombardia, regione inserita tra le zone rosse del nuovo DPCM. Pertanto, come tutte le altre zone della regione è costretta ad ulteriori misure cautelari che partiranno da venerdì fino al 3 dicembre per arginare i contagi. I commercianti non ci stanno, la loro categoria è troppo danneggiata: ecco il motivo del gesto estremo in piazza.

Covid-19, proteste a Cremona: commercianti strappano cartelle esattoriali

Un gesto guidato dalla rabbia e disperazione di migliaia di commercianti che vivono soltanto del loro lavoro e, ora che ne sono privati, sono in seria difficolta. Cartelle esattoriali strappate in piazza: è questo il modo di far sentire la propria dei tanti scesi in piazza. Andra Badioni, presidente di Confcommercio avrebbe voluto una soluzione diversa per l’intera penisola: “Sarebbe stato meglio fare una divisione per province: se la situazione a Milano è grave, a Cremona non è lo stesso. Non è giusto che gli abitanti debbano pagare per altri”.

LEGGI ANCHE > > > Covid-19 Abruzzo, focolaio in Rsa: 53 positivi

Nelle zone rosse del Paese, infatti, ogni spostamento è vietato anche nel proprio comune salvo motivi comprovati. Asporto consentito fino alle 22, tutto chiuso tranne negozi di prima necessità. Aperte lavanderie, parrucchieri e barbieri. DAD anche per seconda e terza media.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui