Arrestato Pol G, il cantante degli Assalti Frontali nascondeva 6 kg di droga

Arrestato il cantante degli Assalti Frontali, Pol G, che nascondeva sei chili di droga in casa: la giustifica dell’uomo

I Finanzieri del Comando Provinciale della Capitale hanno arrestato il cantante degli Assalti Frontali, Pol G, dopo averlo trovato in casa con ben 6 chili di droga. L’uomo, dedito allo spaccio, si è giustificato con i finanzieri: “In questo periodo non lavoro, non faccio concerti, devo arrangiarmi in qualche modo”.

LEGGI ANCHE—> Covid-19, Crisanti: “Lockdown necessario, siamo in ritardo di 15 giorni” 

Arrestato Pol G, il rapper avrebbe potuto guadagnare fino a 100 mila euro

Sequestro Droga

La voce della band rap romana è stato trovata dagli agenti in stato confusionale con gli stupefacenti in bella mostra ed è stato portato in caserma. Gli stupefacenti di vario genere (marijuana e hashish) era suddiviso già per bustine pronte ad essere vendute. Trovati nell’abitazione anche bilancini di precisione e materiale per confezionare le dosi.

Ad attirare l’attenzione dei finanzieri del 3° Nucleo Operativo Metropolitano è stato il via vai di gente dalla palazzina dove abita Pol G. Una volta in possesso di materiale sufficiente, hanno deciso di perquisirla. La partita di droga, ora sequestrata, avrebbe potuto portare fino a 100 mila euro di guadagno.

Colui che realizza uno spaccio di sostanze stupefacente o una detenzione per tale finalità, è punito con il carcere dai sei ad i venti anni ed una multa tra i 26 mila ed i 260 mila euro. La pena varia in base al tipo di sostanza.

LEGGI ANCHE—> Bergamo, aggredito autista pullman: aveva invitato un ragazzo a indossare la mascherina