Terremoto nell’Egeo, salgono a 12 le vittime: il bilancio

0
45

Terremoto nell’Egeo, sale drammaticamente il bilancio dopo la terribile scossa di oggi alle 12.50 italiane. Sono diverse le vittime e soprattutto tantissimi i feriti. 

Terremoto Sudafrica
Terremoto (Foto: Getty)

Terremoto nell’Egeo, sale drammaticamente il bilancio di vittime dopo il sisma. Secondo quanto infatti riferisce la Protezione Civile turca – dal momento che il movimento tellurico è avvenuto tra la Grecia e la Turchia – al momento sono 12 i deceduti dopo l’evento e ben 400 i feriti. Ma i numeri, ovviamente, sono destinati inevitabilmente a salire.

Terremoto Grecia e Turchia
(Foto: Twitter)

Terremoto nell’egeo, il bilancio delle vittime

Si continua infatti a scavare tra le macerie dei vari edifici crollati. I ministri degli esteri delle due nazioni intanto, ovvero Mevlut Cavusoglu e Nikos Dendias, si sono aggiornati telefonicamente per fare il punto della situazione e tracciare un disegno di aiuto per le comunità colpite quest’oggi. I due politici hanno assicurato disponibilità a “assistenza e sostegno reciproco” per queste frenetiche ore che seguiranno.

Potrebbe interessarti anche —-> Covid, fuga da Parigi: file chilometriche per evitare il lockdown – FOTO

Un colloquio che arriva in un momento particolare, ovvero nel pieno di forti tensioni proprio per la sovranità dei mari orientali, e che potrebbe essere un motivo per ripartire con un altro piede. Il fenomeno è avvenuto questa mattina attorno alle 12.50 italiane a circa 17 chilometri della provincia occidentale di Smirne.

Il terremoto, di magnitudo 7.0, è stato avvertito anche ad Atene e Istanbul come riportano i media nazionali. I crolli si sono registrati soprattutto nei distretti di Bayrakli e Bornova: si tratterebbe di circa 10 edifici venuti giù. Una giornata di paura e disperazione per due nazioni, così come il resto d’Europa, alle prese con la seconda ondata da coronavirus.

Leggi anche —-> Covid, in Belgio la peggiore situazione europea: 15mila casi al giorno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui