Scandalo al Comune di Catania, scoperta compravendita documenti falsi

0
39

All’interno del Comune di Catania è stato scoperto un giro di compravendita di documenti falsi per ottenere la cittadinanza italiana.

Getty Images

Uno scandalo ha investito il Comune di Catania. La Polizia ha infatti scoperto un giro di falsi documenti per ottenere la cittadinanza italiana.Nella mattina di oggi, la Procura Etnea ha messo in atto dodici misure di custodia cautelare, nove persone ai domiciliari e tre con obbligo di firma. Le ordinanze sono state emesse dal Gip a conclusione di una complessa indagine riguardante l’acquisto di alcune persone brasiliane della cittadinanza italiana. Una rete criminale con infiltrati all’interno dell’amministrazione in grado di assicurare ai loro clienti l’ottenimento della cittadinanza dietro il pagamento di un compenso.

Leggi anche: Caso Gregoretti, Salvini oggi a Catania: parte l’udienza preliminare

Scandalo al Comune di Catania, scoperto un comitato d’affari

Getty Images

Gli indagati sono adesso accusati di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, tentata estorsione e falso in atto pubblico. L’indagine è stato diretta dalla squadra Mobile di Catania ed è nata a seguito di alcune segnalazioni della Questura. Gli inquirenti sono riusciti a scoprire un vero e proprio comitato d’affari di carattere transnazionale che aveva creato un vero e proprio mercato incentrato sulla compravendita della cittadinanza. Una di queste persone risiedeva in Brasile e si occupava di trovare “nuovi clienti”.

Leggi anche: Catania, maxi compleanno con 62 invitati: multato il titolare del locale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui