Covid, mamma positiva organizza festa del figlio: la nonna muore

Covid, mamma positiva organizza festa del figlio: la nonna muore per aver contratto l’infezione in casa. E’ accaduto a Ladispoli, vicino Roma

Festa compleanno
Covid, mamma positiva organizza festa del figlio: la nonna muore (Foto: Facebook)

Il coronavirus non è mortale per i giovani ma può essere per gli anziani e per chi ha patologie pregresse. Quante volte abbiamo ormai sentito questa litania negli ultimi mesi? Purtroppo però qualcuno sembra non aver preso ancora atto di questa realtà e con comportamenti poco responsabili mette a rischio l’esistenza altrui.

A volte il danno può essere causato anche in modo inconsapevole ma portando purtroppo alla morte di qualcuno. E’ quanto accaduto ad inizio ottobre vicino Roma, a Ladispoli, sul lungomare laziale. A inizio ottobre, una mamma aveva organizzato due feste per l’ottavo compleanno del figlio, suddividendo i 60 invitati in due gruppo da 30 ciascuno. Il problema è che tra una e l’altra aveva manifestato dei sintomi quali febbre e tosse, oltre ad un fastidioso dolore alle ossa. Al termine dell’ultimo party si era sottoposta al tampone, attraverso una lunga fila al drive in, riscontrando la propria positività.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Pescara: positive al virus sei suore di un monastero

Covid, mamma positiva organizza festa di compleanno del figlio: una nonna si infetta e muore

Coronavirus
Covid, mamma positiva organizza festa del figlio: la nonna muore (Foto: Getty)

Simona Ursino, direttrice del Servizio Igiene e Sanità Pubblica della Asl Roma 4, ha commentato l’accaduto sulle colonne de “Il Messaggero”: “È un episodio che fa riflettere. Quando noi medici diciamo che le feste private sono state, e purtroppo sono ancora, un problema per la diffusione del virus, c’è chi sottovaluta l’allarme. E continua a organizzare eventi”.

Purtroppo infatti la positività della mamma in questione è costata cara all’anziana madre della stessa, la nonna del bambino. Infettatati con il Covid è purtroppo deceduta poco dopo.

Il Sisp (Servizio Igiene e Sanità Pubblica) della Asl Roma 4 ha dovuto tracciare la catena dei contagi originata dalla festa. “Abbiamo avuto una vittima correlata“, ha spiegato Ursino.

Secondo la ricostruzione dei contatti avuti, tutte le persone presenti al party sono state poste in isolamento. Molti si sono lamentati con il personale sanitario che li ha contattati, mentre altri hanno avuto a che ridire con la mamma, poco prudente, per usare un eufemismo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Brescia, 12enne scomparsa: ritrovato il suo cranio nel bosco