Condannata l’ex giudice Saguto: 8 anni e 6 mesi di reclusione

0
41

Ex giudice Saguto condannata a 8 anni e 6 mesi di reclusione. L’ex magistrato e presidente, secondo quanto appurato, era a capo di un’organizzazione sinistra che vendeva in modo clientelare i beni confiscati alla mafia. 

Covid-19
Caserta

Silvana Saguto, ex presidente della sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo, è stata condannata a 8 anni e 6 mesi di reclusione. Lo riporta l’ANSA. La donna, come noto, è stata accusata di avere gestito in modo clientelare, ovvero attraverso uno scambio di favori e mazzette, le nomine degli amministratori giudiziari dei patrimoni sequestrati e confiscati alla mafia.

Ex giudice Saguto condannata

E’ finita oggi, dunque, una corsa giudiziaria partita nel lontano 2015 quando la guardia di finanza fece irruzione al palazzo di giustizia di Palermo per perquisire l’ufficio del giudice. E da un certo punto di vista le è andato anche bene, considerando che rischiava anche una pena di 15 anni e 4 mesi di carcere.

Potrebbe interessarti anche —-> Brescia, 12enne scomparsa: ritrovato il suo cranio nel bosco

Sono state oltre cento le udienze in questi anni. Secondo quanto appurato da prove e testimonianze varie, la Saguto “era a capo di un sistema perverso e tentacolare”. Il suo scopo era chiaro: gestire e ridistribuire i beni sequestrati ai mafiosi e agli imprenditori collegati alla malavita. In questo circolo vizioso hanno preso parte in tantissimi e anche figure autorevoli come magistrati, avvocati, prefetti e poliziotti al vertice.

Leggi anche —-> Napoli, crolla ex fabbrica occupata dai clochard: si scava sotto le macerie 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui