Coronavirus, Ricciardi: “Misure Dpcm insufficienti, serve un altro lockdown”

0

Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, ha bocciato come insufficienti le misure del nuovo Dpcm: a sua detta servirebbe un nuovo lockdown

Ricciardi Oms

Walter Ricciardi, professore ordinario di Igiene alla Sacro Cuore e consigliere del ministro della Salute, al webinar ha bocciato le misure del Dpcm. “Per abbattere l’indice di contagio da coronavirus, serve un nuovo e vero lockdown”. Secondo l’esperto, la riduzione del 24% dell’indice può avvenire solo con una chiusura totale. “Un’altra riduzione del 15% si avrebbe con la chiusura delle scuole, – ha continuato – un altro 13% con lo smartworking generalizzato nel pubblico e nel privato e un 7% con interventi sul trasporto pubblico”. Basterebbero comunque “soli” otto giorni per stabilizzare e poi far calare la curva di contagio. Affidarsi, invece, alla responsabilità dei singoli cittadini “porterebbe ad una riduzione dei contagi di appena il 3%”.

LEGGI ANCHE—> Pesaro, 90 al ristorante dopo il lockdown: arriva la polizia

Ricciardi: “Colpa dei governi se in Europa la situazione è fuori controllo”

covid ricciardi

Se la situazione in Europa è fuori controllo, per Ricciardi, il problema sta nel fatto che “i governi esitano a prendere le decisioni coraggiose che servono al momento giusto, anticipando il virus e non rincorrendolo”. In Italia l’indice di contagio si avvia verso il 2.5, per questo è necessario “mitigare” e questo può avvenire solamente “con dei lockdown veri, non con misure di facciata. Se abbiniamo gli strumenti tecnologici che abbiamo con pensiero razionale, possiamo invertire la curva e affrontare un inverno non così drammatico come invece si sta prospettando davanti a noi”.

LEGGI ANCHE—> Il Trentino sfida il Dpcm: ristoranti aperti fino alle 22

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui