Vaccino Covid, Irbm Pomezia: “Disponibile per tutti entro giugno 2021”

0
47

Vaccino Covid, l’annuncio da parte dell’Irbm di Pomezia: sarà disponibile per tutti in Italia entro il prossimo giugno

Vaccino Covid
Vaccino Covid, entro giugno tutti potranno riceverlo in Italia (Foto: Getty)

Mentre i casi di Covid continuano a salire e ad allarmare in tutto il mondo, decine di aziende stanno lavorando per trovare un vaccino efficace. Le varie misure restrittive imposte dai governi nazionali possono solo rallentare l’aumento delle infezioni, ma un medicinale definitivo è quantomai fondamentale per sconfiggere la pandemia.

A tal proposito, il presidente dell’Irbm di Pomezia Piero Di Lorenzo ha parlato ai microfoni di Omnibus (su La7). Il centro ha sviluppato insieme all’università di Oxford il candidato vaccino prodotto da AstraZeneca, e i risultati ottenuti sembrano essere incoraggianti.Entro il prossimo giugno 2021, anche in Italia il vaccino sarà disponibile per chiunque le sue parole: “È plausibile che la fase 3 della sperimentazioni giunga a conclusione entro fine novembre-metà dicembre“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Didattica a distanza, Conte: “Scelta obbligata, vi chiedo collaborazione”

Vaccino Covid, Irbm Pomezia: “Prime dosi già entro fine anno”

Covid vaccino
Le prime dosi potrebbero essere disponibili già entro fine anno (Foto: Getty)

La ricerca al vaccino anti Covid continua. Il presidente dell’Irbm di Pomezia Piero Di Lorenzo ha parlato del candidato prodotto da AstraZeneca, spiegando come i risultati siano ottimi e le prime dosi potrebbero arrivare presto.Già entro fine anno, 2-3 milioni di vaccini potrebbero arrivare in Italia. Il contratto stipulato con l’Ue prevede poi la consegna di 300 milioni di dosi entro giugno 2021” ha spiegato l’esperto: “Ogni mese, nel nostro Paese arriveranno una decina di milioni di dosi, così che per l’inizio dell’estate tutti coloro che vorranno, potranno vaccinarsi“.

Una visione ottimistica, ma basata su dati che fanno ben sperare. “Una volta conclusasi la sperimentazione, bisognerà lavorare alla documentazione. Concluso quel processo, inizieremo a distribuire il vaccino anti Covid” le parole riportate da Adnkronos:Secondo un dato dell’Istat, il 75% degli italiani è pronto a vaccinarsi. Molto probabilmente, entro giugno ci saranno le dosi sufficienti“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Torino, taxi in rivolta contro il DPCM: “No alla chiusura alle 18”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui