Lockdown Napoli, De Luca: “Spettacolo indegno, seguiremo nostra linea”

0
48

Lockdown a Napoli, il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha commentato le violente proteste che sono andate in scena ieri sera

De Luca
Vincenzo De Luca ha commentato le proteste avvenute ieri sera a Napoli (Foto: Facebook)

Ieri sera alle ore 23, Napoli si è trasformata in un teatro di violenti proteste per la decisione di imporre il lockdown in tutta Campania a partire dai prossimi giorni. Migliaia di persone sono scese in strada per mostrare il proprio disappunto nei confronti di Vincenzo De Luca e di una politica che non ha saputo preparare a sufficienza la regione ad una seconda ondata di Coronavirus.

Poco fa, proprio il presidente della Campania ha commentato quanto accaduto, condannando la condotta dei cittadini scesi a manifestare. “A Napoli c’è stato uno spettacolo indegno, fatto di violenza e di guerriglia urbana organizzata. Non ha ovviamente nulla a che vedere con le categorie sociali” ha spiegato il governatore: “Le stesse ordinanze sono state applicate anche a Milano e Roma, dove tutti i cittadini sono rimasti a casa“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, sempre più grave la situazione in Belgio: 15mila positivi in 24h

Lockdown Napoli, De Luca: “Seguiremo la nostra linea, non cambieremo nulla”

coronavirus mascherine campania
Il governatore della Campania ha confermato la linea decisionale da seguire (Getty Images)

Ciò che è avvenuto ieri a Napoli non ha per nulla intimorito Vincenzo De Luca, il governatore della regione Campania. Proprio ieri pomeriggio, durante una conferenza live su Facebook ha annunciato la decisione di imporre il lockdown generalizzato a partire dalla prossima settimana. “Seguiremo la nostra linea di rigore e non cambieremo una virgola, è il nostro dovere” si legge in una nota ufficiale: “Chiediamo al Governo di provvedere ad un piano di sostegno socio-economico per le categorie produttive e le famiglie. Serve impegno per far garantire la legalità e il rispetto delle regole”.

Tornando poi sugli scontri, De Luca ha tenuto a ribadire come si sia trattato di violenza con protagonisti non appartenenti alle categorie economiche di Napoli: “Si è trattato di violenti e vandali. Nulla a che vedere con i normali cittadini che stanno continuando a rispettare le misure imposte“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coprifuoco Napoli, scontri violenti in piazza: arrestate due persone

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui