Covid, sempre più grave la situazione in Belgio: 15mila positivi in 24h

Covid, sempre più grave la situazione in Belgio: 15mila positivi in 24h e una media di 400 ricoveri ospedalieri al giorno

Covid Belgio
Covid, sempre più grave la situazione in Belgio: 15mila positivi in 24h (Foto: Getty)

L’ondata di coronavirus in tutta Europa sta assumendo contorni preoccupanti, a tratti critici. In molti Paesi i numeri hanno già superato quelli dello scorso marzo, picco della pandemia. Se in Italia dobbiamo fare i conti con 19mila positività nelle ultime 24 ore, la Francia si trova a fronteggiarne praticamente il doppio. Una situazione condivisa anche dal Regno Unito e dalla Spagna, con pericolosi aumenti anche in Germania. Difficile quindi trovare eccezioni a questo scenario. Anche Stati meno colpiti lo scorso inverno, come la Svizzera o la Scandinavia, sono ora alle prese con una vera emergenza. Tra questi preoccupa il Belgio, arrivato a 15.432 infezioni in un solo giorno durante questa settimana. Un record di gran lunga superiore rispetto al precedente riferimento, 12.969, riscontrato domenica. I dati, condivisi quest’oggi dall’Istituto di sanità pubblica Sciensano, fotografano un trend preoccupante. La media giornaliera della scorsa settimana (14-20 ottobre) era di 11.201 positivi al dì, con 399 ricoveri in ospedale di media (+93%) rispetto a prima.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, stretta in Belgio: chiudono bar e ristoranti

Covid, sempre più grave la situazione in Belgio: 15mila positivi al giorno e 400 ricoveri in ospedale

Coronavirus Belgio
Covid, sempre più grave la situazione in Belgio: 15mila positivi in 24h (Foto: Getty)

Il Belgio è stato uno dei paesi più colpiti durante la prima ondata di coronavirus in Europa all’inizio del 2020.

Complessivamente ha il terzo numero più alto di decessi correlati al Covid per 100.000 abitanti a livello globale, dietro solo a Perù e San Marino, secondo i dati della Johns Hopkins University.

Da lunedì, in base alle nuove restrizioni governative varate per affrontare la nuova epidemia, i residenti potranno vedere solo un’altra persona al di fuori della loro famiglia e dovranno ricorrere in maggioranza allo smart working.

Il coprifuoco è in vigore da mezzanotte alle 05:00 fino a novembre e la vendita di alcolici è vietata dalle 20:00.

La situazione è grave“, ha detto a RTL il primo ministro Alexander De Croo. “È peggio del 18 marzo, quando è stato deciso il primo lockdown“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, in Svizzera stop alle terapie intensive per gli anziani: il motivo