Covid-19 Spagna, nuovo stato d’allarme: verso il coprifuoco

0

L’Europa si sta avviando verso una decisione comune, chi prima chi dopo, per arginare l’emergenza del Covid-19 anche la Spagna si avvia verso il coprifuoco 

Coronavirus Spagna
Secondo uno studio, il virus in Spagna circolava già dal 15 febbraio (Getty Images)

La situazione in Europa per il Covid-19 è preoccupante. Inutile nasconderlo, i dati quotidiani non sono affatto confortanti pertanto la paura e la preoccupazione aumentano. Nessun Paese può permettersi un ritorno al lockdown totale, significherebbe un crollo economico paragonabile a quello della guerra che, attualmente, sarebbe molto difficile da fronteggiare. Per evitare il tragico evento, ogni Paese autonomamente sta attuando le misure cautelari più adeguate alla propria comunità.

L’Europa non ha instaurato un piano comune per arginare l’emergenza, ma pian piano ogni Paese dell’UE sta attuando un nuovo piano d’allarme per evitare conseguenze disastrose. Sebbene i dati raccontino di un virus meno violento – il tasso di letalità è vertiginosamente diminuito – la popolazione mondiale contagiata continua a crescere in maniera esponenziale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Covid-19 Belgio, nuove restrizioni: anticipato il coprifuoco

Covid-19 in Spagna, verso il coprifuoco: qual è la situazione

Covid-19 Spagna
Pedro Sánchez via Getty Images

Anche la Spagna si avvia verso un nuovo stato d’allarme, il coprifuoco è ormai vicino. Stando a quanto riportato sui grandi quotidiani spagnoli, infatti, l’esecutivo di Pedro Sanchéz porterà domani in Consiglio dei ministri straordinario la richiesta per un nuovo stato d’allarme in modo da stabilire un coprifuoco.

LEGGI ANCHE > > > Lockdown a Londra, migliaia di persone in strada a protestare – VIDEO

Già altri Paesi sono dovuti ricorrere al coprifuoco o lockdown e questo sta causando non poco caos in giro per il mondo. Soltanto ieri sera, a Napoli, l’intera città si è rivoltata in quella che poi è diventata una vera e propria guerriglia. Sebbene la manifestazione fosse pacifica e di rivolta verso la Regione Campania, alla fine si è rivelato un attacco da parte di partiti politici e clan che hanno fatto irruzione in quella che sarebbe dovuta essere una manifestazione pacifica. (CLICCA QUI PER LEGGERE)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui