Napoli, nascondono la droga in un pilastro della casa: arrestata famiglia

0
47

A Napoli una famiglia nascondeva della droga all’interno di un pilastro della loro casa. Arrestati dopo una perquisizione da parte delle forze dell’ordine. 

Getty Images

Avevano nascosto la droga in un pilastro della loro abitazione ritenendolo il nascondiglio perfetto. Ma alla fine, le forze dell’ordine sono comunque riuscite a scoprire dove tenevano occultata la droga e un’intera famiglia è stata arrestata a Castellammare di Stabia con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti finalizzate allo spaccio. In manette i genitori e il figlio della coppia. A perquisire la loro abitazione sono stati i carabinieri della Sezione Operativa della compagnia di Castellammare di Stabia che all’interno del pilone della casa hanno trovato 250 grammi di marijuana. La famiglia in questione aveva ricavato al suo interno un apposito vano allo scopo di contenere la droga senza danneggiarla. Durante la perquisizione inoltre, sembra che la donna abbia tentato di disfarsene gettandola nel water mentre il figlio cercava di impedire i controlli degli inquirenti minacciandoli e tenendoli alla porta. 

Leggi anche: Incidente a Torino, auto si ribalta: muore madre, grave il figlio 

Napoli, in fuga da tre anni e rintracciato grazie ai social: arrestato

Getty Images

Non era evidentemente riuscito a resistere, complice forse anche la solitudine che solitamente colpisce chi si trova a vivere in clandestinità, e ha finito così per continuare a utilizzare i suoi profili social per condividere contenuti. Nulla di strano in fondo, se non fosse che l’uomo in questione, Enrico C., si era reso irreperibile da tre anni per sfuggire a un provvedimento di cattura emesso nei suoi confronti. E proprio grazie alla sua presenza su internet, gli inquirenti sono riusciti a rintracciarlo e arrestarlo. Lo hanno trovato in un supermercato intento a sorseggiare una birra appena comprata. 

Leggi anche: Francia, arrestato un italiano accusato di 160 stupri: viveva in Germania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui