Coronavirus Sicilia, scatta la quinta zona rossa

0
50

Coronavirus Sicilia, l’impennata dei contagi nell’isola (796 nelle ultime 24 ore) ha fatto scattare un altro provvedimento di zona rossa

covid-19 stato emergenza
Coronavirus Sicilia, scatta la quinta zona rossa (Getty Images)

Coronavirus in Sicilia, i numeri dei contagi fanno scattare l’allarme e c’è un altro comune che chiude. Parliamo di Torretta, cittadina in provincia di Palermo. Va a fare compagnia alle altre quatto già interessate da analogoprovvedimento e che sono Mezzojuso sempre nel Palermitano, Sambuca di Sicilia (Agrigento), Galati Mamertino in provincia di Messina e Randazzo nel Catanese. AInoltre fortemente a rischio rimangono Vittoria (nel Ragusano) e Aci Catena nel Catanese: qui il sindaco ha detto di essere pronto a proclamare il lockdown.

In Sicilia sono stati registrati nelle ultime 24 ore 796 nuovi contagi e 8  vittime. Settanta di questi casi nella sola Torretta, numero elevatissimo consuiesara la popolazione complessiva. E per questo il presidente della Regione, Nello Musumeci, coordinandosi con l’assessore alla Salute, Ruggero Razza, ha scelto di isolatre il paese.

Mascherine in auto
Controlli per il rispetto della zona rossa (Getty Images)

Torretta sarà blindata da domani (23 ottobre) a partire dalle 14, almeno per sette giorni. Sarà vietata la circolazione, a piedi o con qualsiasi mezzo pubblico o privato, all’interno del territorio comunale se non  per indifferibili esigenze lavorative o situazioni di L’acquisto o il consumo di generi alimentari e l’acquisto di beni di prima necessità è previsto una sola volta al giorno. Sospese inoltre tutte le lezioni nelle scuole di ogni ordine e grado, oltre ai servizi dell’infanzia e incentivazione dello smart woring

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Covid, anche in Sicilia scatta l’obbligo della mascherina all’aperto

Sicilia, a Palermo scattano i divieti anti movida dalle 21 alle 5 del mattino

Mascherine Regione Lazio
Ordinanza anit movida a Palermo (archivio Getty)

Il governatore Musumeci non esclude misure più drastiche quali lo stop ad ingressi in Sicilia e coprifuoco, ma fino ad ora ha preferito sposare la linea della pazienza. Non così invece il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che ha firmato da poco  un’ordinanza per stabilire il divieto di stazionamento per le persone dalle 21 e fino alle 5 del giorno successivo. Sarà valido nelle giornate di venerdì, sabato e domenica in un’ampia area del centro cittadino, qiella nella quale è concentrata  la movida ,ocale.

“Un provvedimento certamente eccezionale, ma necessario – ha detto Orlando – anche se non è drastico come quelli adottati in queste ore in altre zone del paese. La nostra speranza che non sia necessario nei prossimi giorni ricorrere ad ulteriori restrizioni per contrastare la diffusione del virus”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui