Torino, aggrediscono passanti con un estintore: un politico tra le vittime

Due casi analoghi a Torino, dove una baby gang ha aggredito i passanti con un estintore. Anche un politico di Fratelli d’Italia tra i colpiti.

Torino estintore
Due episodi analoghi nell’hinterland torinese (Screenshot)

Una baby gang sta operando a Torino e nelle ultime ore ha compiuto due aggressioni armate di estintore. Infatti i ragazzi hanno colpito diversi passanti con la polvere antincendio. Questo è l’ultimo gioco pericoloso inventato da una banda di ragazzini nell’hinterland torinese. Sempre nel capoluogo del Piemonte, qualche anno fa un’altra banda aveva inventato un altro gioco pericoloso, ossia sparare aghi con una cerbottana ai passanti. Tutto ciò accadeva nel quartiere San Paolo ed in quell’occasione furono cinque le persone ferite.

Questa volta sono diverse le denunce arrivate sul tavolo dei Carabinieri. Infatti stavolta la banda di ragazzini ha colpito alcuni passanti, in maniera casuale, con il gas e la polvere antincendio. Sono due i casi arrivati ai carabinieri di Torino, il primo a Vinovo, nella frazione di Garino ed il secondo a Moncalieri, non lontano da piazza del Mercato. Andiamo a vedere la testimonianza di una delle vittime della baby gang.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Papa Francesco: “Omosessuali devono farsi una famiglia, ok unioni civili”

Torino, estintore sui passanti: la testimonianza di Dario Genre

 

Torino estintore
La testimonianza del politico di Fratelli d’Italia (Screenshot)

Tra le vittime della baby gang troviamo anche Dario Genre, politico di Fratelli d’Italia. Infatti l’esponente di centrodestra è stato sorpreso dai ragazzini intorno alle 23:30, mentre portava a spasso il suo pastore tedesco. Con un post sul proprio profilo Facebook, Genre ha riportato la sua testimonianza. Secondo il politico gli aggressori erano quattro, ma difficilmente riconoscibili visto che indossavano la mascherina.

Inoltre gli aggressori avrebbero fatto esplodere una bomba di polvere bianca che ha inondato il politico, lasciandolo per diversi minuti lacrimante e con i conati di vomito. Il politico ha concluso con un sincero augurio, affermando: “Mi auguro che la loro bravata si concluda con me senza che intercettino altre persone, magari meno fortunate. Purtroppo la mascherina, anche se necessaria, non mi permette di riconoscerli“. Al termine della giornata di ieri, Gerne ha presentato denuncia ai Carabinieri.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Manovra, licenziamenti e Cig: nessun accordo tra Governo e sindacati

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !