Coronavirus nel mondo, record di contagi in Germania: crisi in Giappone

0
51

La situazione Coronavirus nel mondo continua a preoccupare, con un nuovo record di casi in Giappone. Pesanti tagli al turismo in Giappone.

coronavirus mondo
Altro record di contagi in Germania (Foto: Getty)

La seconda ondata da Coronavirus nel Mondo preoccupa l’intero pianeta, con il Vecchio Continente che appare il più colpito, ma soprattutto il più impreparato. Infatti negli ultimi giorni, Francia, Spagna, Italia e Germania come i paesi più colpiti. Stupisce nelle ultime ore il nuovo record di casi in Germania, infatti nel paese della cancelliera Angela Merkel nella giornata di ieri c’è stato un aumento di circa 11mila nuovi positivi.

Un vero e proprio record per la Germania, che non aveva mai fatto registrare numeri così alti. Infatti solamente due giorni fa, i nuovi contagi erano “solamente” 7.595. Secondo i dati riportati dall’Istituto Robert Koch, tra i positivi ci sarebbe anche il Ministro della Salute Jens Spahn. Il politico tedesco adesso è in autoisolamento ed al momento ha solamente dei sintomi lievi. Inoltre negli ultimi giorni aveva partecipato al Congresso in cui era presente anche la cancelliera Angela Merkel, che con molte probabilità parteciperà all’autoisolamento.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Manovra, licenziamenti e Cig: nessun accordo tra Governo e sindacati

Coronavirus nel Mondo, crisi economica in Giappone: tagli alle agenzie di viaggio

Coronavirus mondo
In crisi il settore del turismo in Giappone (Getty Images)

Nonostante nei paesi come Giappone, Corea del Sud e Cina è stata gestita alla grande la seconda ondata, alcuni di questi paesi si portano dietro ancora gli strascichi della pandemia, specialmente dal punto di vista economico. Infatti, anche nella giornatta di ieri, i nuovi casi da Covid-19 nel paese nipponico sono stati solamente 453 nuovi casi.

Il Coronavirus però ha inevitabilmente colpito il settore del turismo. Infatti nel paese nipponico, il Governo ha messo in risalto il crollo della domanda nel settore del turismo e dei viaggi organizzati. Secondo i capi di stato del Giappone, la ripresa del settore non avverrà a breve e quindi si è studiata una nuova strategia per adattarsi al nuovo ordine mondiale.

A sostenere tale tesi ci ha pensato anche Eijiro Yamakita, presidente della Jtb, la maggiore agenzia di viaggi giapponese. Infatti Yamakita ha anticipato la chiusura del 20% delle filiali nei prossimi 5 anni. Inoltre secondo i dati dell’Agenzia nazionale per il turismo (Jta), c’è stato anche il calo delle transazioni commerciali di Jtb. Infatti rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, anche il colosso del turismo nipponico ha subito un calo dell’88%.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Usa, Trump vuole licenziare capo Fbi: “Non indaga su Biden”

L.P.

Per altre notizie dall’Estero, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui