Incidente di caccia, morto un 40enne a Fivizzano

0
66

Incidente di caccia nelle campagne vicino a Massa Carrara: un 40enne ferito mortalmente da un compagno di battuta al cinghiale

Incidente di caccia, un morto a Fivizzano (Pixabay)

La battuta di caccia al cinghiale nella campagne toscane di Viano, nel comune di Fivizzano, è finita in tragedia. A perdere la vita igfatti è stato un 40enne che era lì in compagnia di amici nei boschi che sovrastano Massa Carrara.

L’uomo è stato colpito mortalmente all’addome da un proiettile partito accidentalmente dal fucile di un uomo che faceva parte della sua stessa squadra. Immediatamente i
compagni della battuta hanno allertato i soccorsi. Ma quando è arrivato il personale sanitario del 118 e dell’elisoccorso Pegaso il 40enne è morto da poco. Difficile anche il recupero del suo corpo, perché si trovava in una zona del bosco particolarmente impervia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Udine, cacciatore precipita con l’auto in montagna e muore

Caccia, dall’inizio della stagione in Italia già diversi gli incidenti pericolosi

Quest’anno sono diversi gli incidenti di caccia in Italia (Pixanbay)

Quello di Fivizzano non è il primo incidente in questa stagione di caccia. Alla fine del mese scorso infatti nel Forlivese un uomo aveva perso un occhio a causa del colpo di fucile sparato da un amico carissimo. L’incidente era avvenuto a Tredozio ed è stato chiarito dai carabinieri locali.

Un 55enne forlivese quando ha avvistato passare un fagiano ha sparato. Ma nella stessa direzione del colpo, nascosto dalla vegetazione, c’era anche il 57enne amico che è stato colpito al volto. L’allarme era scattato immediato, così come la denuncia al 55enne  per lesioni personali colpose.

Momenti di terrore asnche domenica scorsa, 18 ottobre,  a Urbino per un incidente che ha visto coinvolti due cacciatori e alcune decine di persone vicine alla Pieve di Santo Stefano di Gaifa. Secondo le ricostruzioni i cacciatori, entrambi con un fucile e alcuni cani al seguito, stavano inseguendo una lepre. Sarebbero così arrivato nella zona della Pieve, che stava per essere visitata da alcuni turisti.

Nonostante la loro presenza, i due cacciatori hanno esploso alcuni colpi e uno di questi ha derito, per fortuna in maniera lieve, uno dei turisti. Attimi di panico, il rischio che o cacciatori fossero anche aggrediti dai visitatori inferociti, ma poi sono state avvisate le forze dell’ordine che li hanno identificati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui