Autocertificazione in Campania, ci risiamo: ecco l’ordinanza 

0
64

Autocertificazione in Campania, ritorna l’incubo nella regione fortemente colpita dal Covid-19 nel post estate. L’ufficialità è giunta attraverso un comunicato ufficiale della Regione. Ecco cosa prevede la nuova ordinanza. 

Autocertificazione

In Campania torna l’autocertificazione, requisito fondamentale per gli spostamenti durante lo scorso lockdown vissuto tra marzo e maggio. Ad annunciarlo è lo stesso governatore Vincenzo De Luca attraverso un comunicato ufficiale. L’autorizzazione non sarà necessaria per ogni singolo movimento, ma per tutti gli spostamenti interprovinciali.

++ COMUNICATO STAMPA ++COVID-19, ULTERIORI MISURE DI PREVENZIONE E CONTRASTO ALL'EPIDEMIA: ANTICIPAZIONE SUI CONTENUTI…

Pubblicato da Vincenzo De Luca su Martedì 20 ottobre 2020

Autocertificazione in Campania, l’ordinanza

Questi, come si legge, dovranno essere “giustificati – previa autocertificazione – da motivi di lavoro, sanitari, scolastici, socio-assistenziali, approvvigionamento di beni essenziali”. Non sarà possibile pertanto spostarsi da una provincia a un’altra della regione, a meno che non ci siano una delle motivazioni sopraelencate alla base del dislocamento.

Potrebbe interessarti anche —-> Palestre e piscine, controlli in corso dei Nas 

Ed è solo una delle diverse misure restrittive annunciate dall’amministrazione. Le scuole riapriranno infatti soltanto dal prossimo lunedì 26 ottobre, subordinata tuttavia a “un’ulteriore verifica che sarà svolta nei prossimi giorni sull’andamento dei contagi registrato nel personale scolastico e negli alunni”. Confermato anche il coprifuoco sulla falsariga dalla Lombardia: tutti rintanati dalle 23.00 alle 05.00 del mattino.

E’ ribadita inoltre anche la chiusura totale di Arzano, comunque che rappresenta oggi uno dei maggiori focolai del contesto napoletano. “Per i dati epidemiologici provenienti dall’area metropolitana di Napoli e in relazione al Comune di Arzano, sarà disposta l’istituzione della zona rossa nello stesso Comune di Arzano”, si legge nel comunicato.

Sono stati nel frattempo 1.312 i nuovi positivi di oggi nell’intero territorio regionale, per numeri in continuo crescendo rispetto ai numeri minimi di qualche mese fa. Da oasi felice, infatti, la Campania è diventata una delle regioni più contagiate dal settembre in poi. Con 28.724 contagiati totali, è ora la quinta area più infetta d’Italia. Davanti ci sono soltanto Veneto, Emilia Romagna, Piemonte e Lombardia che resta in vetta.

Leggi anche —-> Covid-19, bollettino 20 ottobre: 10874 contagi, 89 i morti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui