Usa, Trump accusa famiglia Biden: “Sono dei criminali, vanno arrestati”

0
22

Nel corso di un comizio in Georgia, Trump ha accusato la famiglia Biden di essere dei criminale che andrebbero arrestati. 

Getty Images

Il confronto a distanza tra il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il candidato dem Joe Biden in vista delle presidenziali inizia ad assumere toni sempre più forti. E adesso arriva da parte del Tycoon un’accusa molto pesante non solo nei confronti del politico democratico, ma di tutta la sua famiglia. Trump ha infatti accusato Biden e il figlio di essere una famiglia “criminale”. Lo ha fatto durante un intervento a Macon, in Georgia. Il Presidente Usa ha infatti dichiarato che la loro azienda “E’ un’impresa criminale, una delle più corrotte della storia americana. Hunter non ha guadagnato soldi finché suo padre non è diventato vicepresidente”. 

Leggi anche: Usa 2020, scontro televisivo tra Trump e Biden: è il primo duello a distanza

La replica di Biden alle accuse di Trump

Getty Images

Accuse molto pesanti, che faranno sicuramente discutere nei prossimi giorni. Trump ha poi parlato di uno scandalo portato alla luce dal New York Times su delle e-mail sottratte illegalmente dal computer di Hunter Biden. Il Tycoon lo ha definito senza mezzi termini il più grande scandalo politico nella storia degli degli Stati Uniti. Affermazioni che hanno trovato il plauso dei suoi sostenitori. Biden invece era quasi contemporaneamente impegnato in un comizio in Michigan. In questi, come ha fatto più volte negli ultimi mesi, ha continuato a criticare e attaccare duramente Trump per la gestione della pandemia di coronavirus. Inequivocabile la prole del candidato dem sul Presidente Usa: “ha detto che il virus ha girato l’angolo, è sparito. Girato l’angolo? Mio signore. Non sta scomparendo, è anzi di nuovo in aumento. Sta peggiorando come previsto”.

Leggi anche: Covid-19, Trump: “Vaccino efficace entro fine anno!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui