Australia, si può divorziare con l’app Amica: come funziona

0
15

In Australia l’app Amica consente alle persone di divorziare grazie ad una serie di consigli proposti dall’intelligenza artificiale

Australia
Australia

In Australia le coppie che decidono di divorziare possono avvalersi del supporto dell’app Amica che, grazie all’intelligenza artificiale, dà una serie di consigli in merito. L’iniziativa è stata promossa da National Legal Aid e Legal Services Commission of South Australia con il la collaborazione del governo australiano. Per la realizzazione dell’app sono stati messi a disposizione 3 milioni di dollari. Amica utilizza una chatbot che dà suggerimenti alle coppie prossima alla separazione in materia di divisione dei beni ed immobili ed anche sulla gestione dei figli. La piattaforma risolve problemi e controversie familiari anche dal punto di vista legale in un momento in cui il sistema giudiziario è pieno fino all’orlo per aver accumulato molti procedimenti.

LEGGI ANCHE—> Whatsapp, arriva la chat diretta con il servizio clienti: i dettagli

Australia, Amica utile ma fino ad un certo punto

La piattaforma Amica è stata realizzata anche per impedire spese importanti alla coppia che può avere a disposizione uno strumento via web per ottenere informazioni utili e giungere ad un accordo pacifico con l’altra parte.

Non sempre però l’applicazione è efficace e questo accade in casi più complicati come quelli dove vi è violenza a danno di uno dei due genitori. Per utilizzare la piattaforma online occorre, inoltre, anche un adeguato livello di alfabetizzazione digitale.

In Australia, comunque, vi sono già app che fanno da supporto a questioni legali e/o familiari. Un caso è quello dell’applicazione lanciata per sostenere le vittime di violenza familiare con la chatbot.

LEGGI ANCHE—> Orrore in Francia, decapitato in strada: sospetto terrorismo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui