Napoli, 41enne positivo viola la quarantena: girava in macchina con gli amici

0
17

Un uomo di 41 anni partenopeo positivo al coronavirus, ha violato la quarantena per andare in giro in macchina con gli amici. 

agrigento migranti
Polizia (Getty Images)

È successo a Napoli, nel territorio di Afragola, in Campania. Qui un uomo positivo al coronavirus ha violato la quarantena per uscire in macchina insieme agli amici. A scoprirlo gli agenti della Polizia Stradale di Napoli che lo hanno fermato inizialmente per un semplice controllo.

L’uomo che ha violato la quarantena è stato fermato lungo l’autostrada A1 all’altezza del chilometro 754, nel territorio di Afragola. Solo in quel momento gli agenti della Polizia Stradale di Napoli sono venuti a capo della sua positività.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Covid-19, bollettino 16 ottobre: 10.010 contagi e 55 morti

Napoli, 41enne positivo viola la quarantena: girava in macchina con gli amici

Polizia
Polizia (Foto: Facebook)

Nonostante le tante restrizioni a livello nazionale e territoriale come in Campania, sono molte le persone che infrangono le regole del dpcm e quelle emanate dai vari sindaci o Presidenti regionali.

A violare una delle regole anti covid, la più importante di tutte, un uomo di 41 anni Caivano, comune nell’hinterland partenopeo. L’uomo è positivo al coronavirus ed era in quarantena presso il domicilio. Però, nella giornata di oggi il 41enne è uscito di casa, nonostante la positività, per fare un giro in macchina con i suoi amici.

L’uomo è stato fermato lungo l’autostrada A1 all’altezza del chilometro 754, nel territorio di Afragola, dagli agenti di Polizia Stradale di Napoli. I militari avevano fermato l’autovettura per un semplice controllo, ma durante questo hanno scoperto che il conducente era in realtà sottoposto all’obbligo della quarantena.

L’uomo di 41 anni, di Caivano, comune nell’hinterland partenopeo, è risultato positivo al coronavirus solo pochi giorni fa, ma l’infezione da covid-19 non gli è bastato per rispettare l’isolamento domiciliare.

Per il 41enne è scattata così la denuncia per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità sanitarie. La violazione della quarantena è un reato che prevede in caso di condanna un massimo di tre mesi di carcere oppure una multa imponente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Coronavirus, il Nobel Beutler sentenzia: “Non sarà l’ultima pandemia”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui