Manovra Anticovid, il M5S spinge sul superbonus: servono 48 ore

0
13

Si studia la nuova Manovra Anticovid, per evitare il nuovo collasso dell’Economia. Il M5S spinge per il superbonus: situazione di stallo.

Manovra Anticovid
Il premier Conte e il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri (Getty Images)

Ci sarà un nuovo incontro tra il premier Giuseppe Conte ed il Ministro all’Economia Roberto Gualtieri. Infatti nelle prossime ore si deciderà la Manovra Anti-Covid, una manovra resa difficile specialmente dalla nuova crescita dei contagi e dagli aiuti economici per i settori più in difficoltà per l’emergenza.

Nella serata di ieri si è riunito un vertice, proprio per decidere sulla manovra che cercherà di non far cadere l’Italia in una nuova e profonda crisi economica. Inoltre la situazione è stata resa ancora più complicata dalle forze di maggioranza, che si sono sedute al tavolo ognuno con le proprie idee. Con un nuovo vertice notturno a Palazzo Chigi, durante la giornata di venerdì, il titolare del Mef cercherà di trovare l’equilibrio numerico delle richieste delle istanze di Pd, M5S, Leu e Iv.

POTREBBE INTERESSARTI >>> 5 Stelle, Di Battista presenta agenda politica in vista degli Stati Generali

Manovra Anticovid, Patuanelli (M5S): stop a blocco licenziamenti a fine Gennaio 2021

Manovra Anticovid
Patuanelli spinge per lo stop al blocco dei licenziamenti (Getty Images)

Poco prima del vertice a sbilanciarsi ci ha pensato il ministro allo Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, che si pronuncia contro una proroga dello stop ai licenziamenti. Infatti in merito, Patuanelli ha affermato: “Non è pensabile il prolungamento del blocco dei licenziamenti oltre il primo gennaio“. Di posizione differente invece il Pd, che ritiene indispensabile trovare dei fondi d’emergenza per favorire le assunzioni. Sotto focus anche il tema scuola, bandiera del Movimento 5 Stelle e tema a cui anche il Partito Democratico è caldo.

Inoltre nella giornata di ieri, proprio il Movimento 5 Stelle ha deciso di dirsi a favore del Superbonus per aiutare le imprese. Come spiega Stefano Buffagni, infatti, uno degli obiettivi potrebbe essere la messa in campo di un credito fiscale pari al 10% del valore di quanto investito da qualsiasi micro e piccola impresa per i beni strumentali, che si aggiungeranno all’ordinario ammortamento. Venerdì ci sarà a Palazzo Chigi un nuovo vertice, che potrebbe finalmente sbloccare la situazione e dare via al Consiglio dei Ministri.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Coronavirus, Conte: “Lockdown? Queste le nostre intenzioni”

L.P.

Per altre notizie di Politica, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui