Coronavirus nelle scuole, contagiati 5793 studenti: i dati

0
19

Il Ministero dell’Istruzione ha rilevato alcuni dati molto interessanti in merito ai contagi da coronavirus all’interno delle scuole

coronavirus bari

Il Ministero dell’Istruzione ha comunicato che, alla data del 10 ottobre, gli studenti contagiati a seguito del ritorno in classe sono stati dello 0,080% rispetto al totale. Il numero è pari a 5793 unità. Per quel che riguarda il personale docente siamo allo 0,133% che è pari a 1020 casi, mentre il personale non docente è di 283 casi (0,139%).
I dati del monitoraggio, che è stato condotto con la collaborazione dei dirigenti scolastici, sono stati condivisi con l’Istituto Superiore di Sanità.

“I dati odierni confermano che la trasmissione del virus a scuola è limitata rispetto a quella che avviene in comunità, perciò è ancor più importante monitorare e rispettare le regole anche al di fuori del mondo scolastico”, questo è quanto scritto da Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, sul proprio profilo Twitter.

LEGGI ANCHE—> Covid-19, Oms: “Vaccino? Per i più giovani forse nel 2022”

Coronavirus, Azzolina: “La scuola trattata come primo elemento sacrificabile”

coronavirus bari
Coronavirus (Getty Images)

Il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha parlato ai microfoni de Il Foglio delle critiche piovutegli addosso in seguito alle misure adottate per il rientro in classe. “Io mi non capisco perché la scuola è sempre il primo elemento sacrificabile nei ragionamenti  sentiti nelle ultime ore. Guardi che è sintomatico dell’idea di Paese. Le dico una cosa: la scuola è in credito con il paese.

Sei mesi fa non c’era niente, poi abbiamo inventato la didattica a distanza, l’abbiamo messa a norma, abbiamo finanziato le scuole, fatto formazione online per i docenti nel periodo estivo. Sono state fatte linee guida: vuol dire che da settembre ogni scuola deve progettare e realizzare un piano per la didattica digitale. Non è finita qui e dobbiamo ancora lavorare per metterci in pari rispetto a ritardi di anni. La nostra piena intenzione è di farlo”.

LEGGI ANCHE—> Ortona, allarme legionella: cinque ricoveri ed un decesso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui