Ravenna, l’invasione dei pavoni a Punta Marina: danni ingenti

0
25

Ravenna, l’invasione dei pavoni a Punta Marina: danni ingenti. Rovinati tetti di abitazioni e automobili

pavoni
Ravenna, l’invasione dei pavoni a Punta Marina: danni ingenti (Foto: Facebook)

Potrebbe sembrare la scena di un film di Alfred Hitchcock ed invece si tratta di pura e semplice cronaca. Quanto avvenuto a Punta Marina, vicino Ravenna, è qualcosa di veramente insolito. Una invasione di almeno 30 pavoni, facenti parte di una colonia che si è “impossessata” del piccolo centro adriatico. I pennuti si sono distribuiti tra le case e il lungomare, finendo per salire su automobili e tetti. L’impatto nei confronti della popolazione locale non è di poco conto se consideriamo i bisogni, e quindi l’igiene, oltre ai versi piuttosto rumorosi emessi specie al mattino presto. Non si tratta di piccoli uccellini ma di specie piuttosto imponenti e anche aggressive. Al di là della bellezza maestosa della loro coda, nascondono anche dei lati oscuri meno conosciuti dalle persone. sono in grado infatti anche di attaccare se avvertono una sensazione di pericolo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Firenze, Rsa a rischio: metà dei pazienti positivi

Ravenna, l’invasione dei pavoni a Punta Marina: rovinati tetti e automobili

Ravenna Pavoni
Ravenna, l’invasione dei pavoni a Punta Marina (Foto: Facebook)

Alcuni dei cittadini di Punta Marina si è addirittura affezionata alla presenza dei pavoni in strada, sicuramente una cosa insolita. Il problema è che al di là della simpatica visione la loro presenza è tutt’altro che a impatto zero. Sono state segnalate diverse auto danneggiate, oltre ad una serie di escrementi sui terrazzi e nei giardini. Anche i tetti di alcune case sono stati danneggiati.

Ma come ci sono finiti 30 pavoni vicino Ravenna? La specie in questione è stata importata dall’India e in Italia è diventata selvatica. Due esemplari, un maschio e una femmina, sono stati liberati da un parco zoologico o da un giardino e hanno finito per moltiplicarsi. Da qui si è arrivati ai circa 30 esemplari che stanno tenendo sotto scacco Punta Marina.

L’assessore all’ambiente del comune di Ravenna, Gianandrea Baroncini, si sta confrontando con la Guardia Forestale. L’ipotesi principale sarebbe quella di catturarli e spostarli in qualche agriturismo o parco della zona. Il problema sarebbe poi la convivenza con le altre specie presenti, come fenicotteri, fratini, daini. Una cosa è certa, vanno tolti dalla strada il prima possibile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milano, maestro delle elementari nei guai: presunte percosse agli alunni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui