Dpcm, Fontana: “No a nuove chiusure, non possiamo permettercele”

0
17

Intervenuto all’assemblea di Assolombarda, il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha parlato del nuovo Dpcm

dpcm fontana
Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha commentato il nuovo Dpcm (Getty Images)

I numeri relativi al Coronavirus hanno raggiunto picchi molto preoccupanti negli ultimi giorni. Come annunciato dal premier Conte, già questa sera potrebbe essere licenziato il nuovo Dpcm, che entrerà in vigore a partire dal prossimo 15 ottobre. A tal proposito, è intervenuto poco fa il governatore della Lombardia Attilio Fontana, arrivando all’assemblea di Assolombarda.

Più tardi incontreremo il governo, cercando di ottenere delle misure che non vadano a gravare in maniera pesante sull’economiaha dichiarato Fontana: “Al momento, non possiamo permetterci nuove chiusure che possano causare dei problemi“. È poi stato chiesto al governatore se ci sia la possibilità che in Lombardia vengano attuate ordinanze più restrittive. “Ne abbiamo qualcuna in mente, ci confronteremo oggi col governo. Prima di avanzare richieste, vogliamo sentire cosa ci dicono loro” le parole riportate da Adnkronos.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Conte: “Nuovo Dpcm? Proviamo a licenziarlo già stasera”

Nuovo Dpcm, stop alle feste private: l’annuncio di Speranza

dpcm fontana
Già dal 15, probabile stop alle feste private (Getty Images)

Col nuovo Dpcm, molto probabilmente sarà valido lo stop alle feste private. Ad annunciarlo il ministro della Salute Roberto Speranza, che ha spiegato come la misura sarà attiva già dal prossimo decreto. Il vicedirettore generale dell’Oms e membro del Comitato tecnico-scientifico Ranieri Guerra si è espresso a riguardo, dichiarando: “Non saprei, si tratta di un messaggio di grande allerta“. Anche Silvio Brusaferro, il presidente dell’Iss, ha commentato la decisione presa dal governo: “La cosa più importante, al momento, è ridurre i rischi nelle aggregazioni informali“.

Sono però tanti i dubbi riguardanti questa nuova disposizione che il governo dovrebbe rendere ufficiale il prossimo 15 ottobre. Una delle domande che stanno sorgendo in queste ore riguarda i controlli: chi li effettuerà e quali potrebbero essere le sanzioni? Questo, con ogni probabilità, sarà uno dei temi principali che affronterà il governo nelle prossime ore.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid-19, Speranza: “Nuova fase in Italia, pronti lockdown territoriali” 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui