Coronavirus, in Inghilterra più ricoveri oggi che a marzo: il dato

0
32

Coronavirus, in Inghilterra ci sono più ricoveri oggi che prima dell’adozione del lockdown a marzo. È quanto riportato dalla Bbc

Coronavirus inghilterra
Coronavirus, in Inghilterra più ricoverati ora che prima del lockdown (via Getty Images)

I numeri relativi al Coronavirus sono tornati ad essere molto alti anche in Europa. In particolare, sono Spagna, Francia e Inghilterra i paesi maggiormente colpiti. Nei prossimi giorni, sono previsti provvedimenti da parte dei vari governi nazionali, per cercare di rallentare la curva dei contagi quanto prima e tornare ad una situazione controllabile.

Intanto, in Inghilterra ci sono più ricoveri oggi che prima dell’adozione del lockdown a marzo. A rivelarlo è stato Stephen Powis – direttore del servizio sanitario nazionale Nhs – alla Bbc. Nello specifico, c’è stato un forte incremento dei ricoveri tra gli over 65 e gli over 85. Se i numeri non miglioreranno nel breve periodo, con molta probabilità il governo provvederà a restrizioni ben più severe di quelle attualmente in vigore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, presidente della Polinesia positivo: è stato con Macron

Coronavirus, in Inghilterra si pensa a nuovo lockdown

coronavirus inghilterra
Il premier Boris Johnson sta valutando un secondo lockdown (photo Gettyimages)

Nuovo lockdown in Inghilterra? Al momento, non impossibile. Visti i numeri relativi al Coronavirus in continuo aumento, il premier britannico Boris Johnson annuncerà quest’oggi un nuovo sistema basato su tre livelli di allerta: medio, alto e molto alto. A riferirlo i media locali, che hanno aggiunto che è in corso un confronto per decidere sui lockdown mirati con le amministrazioni locali. Al momento, l’unica città al terzo stadio di rischio è Liverpool, che ha registrato 600 casi di Covid ogni 100mila persone. Stando al nuovo sistema, i suoi bar e ristoranti dovrebbero chiudere.

In serata, dovrebbe esserci una conferenza stampa presieduta da Boris Johnson, in compagnia dell’ufficiale capo medico e del ministro dell’economia. Nel nord dell’Inghilterra, i sindaci sono parecchio preoccupati. Le chiusure forzate, infatti, potrebbero provocare danni economici a lungo termine.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coronavirus, focolaio a Somma Vesuviana: possibile lockdown locale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui