Coronavirus Belgio, la scelta degli ospedali: sospesi interventi non urgenti

0
28

Coronavirus Belgio, la scelta degli ospedali: sospesi interventi non urgenti per dedicare più spazio alle emergenze Covid

Ospedali Belgio Covid
Coronavirus Belgio, la scelta degli ospedali: sospesi interventi non urgenti (Foto: Getty)

Il rialzo dei contagi di Covid-19 ha costretto diversi ospedali in tutto il Belgio a ridurre, annullare e posticipare operazioni non urgenti per liberare posti.

Ad esempio a causa di un afflusso record di pazienti affetti da coronavirus nelle ultime 48 ore, l’ospedale universitario di Leuven ha dovuto “ridurre un numero limitato di procedure chirurgiche non di emergenza“, come riportato direttamente dalla Cnn.

Miriamo a garantire il più possibile la cura regolare dei pazienti e le procedure già pianificate paziente e le procedure pianificate“, ha detto Sara Van Daele portavoce della struttura. Poi aggiunge: “Tuttavia, il numero crescente di pazienti Covid influisce inevitabilmente sulle procedure chirurgiche e sulla capacità della nostra terapia intensiva“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus nel Mondo, in Giappone oltre 90mila positivi: la situazione

Coronavirus Belgio, la scelta degli ospedali: niente operazioni se non urgenti

Stop operazioni non urgenti in Belgio
Coronavirus Belgio, la scelta degli ospedali: sospesi interventi non urgenti (Foto: Getty)

In una dichiarazione della Ziekenhuis Netwerk Antwerpen, ovvero la più grande rete ospedaliera del Belgio, si apprende che: “Tutte le operazioni non strettamente urgenti verranno posticipate per lasciare spazio ai nuovi casi di Covid-19“.

Purtroppo a Bruxelles, centro della seconda ondata, i contagi sono in continuo aumento e con essi i ricoveri in ospedale.

In media, oltre 4.000 persone risultano positive al test per coronavirus, il più alto dall’inizio della pandemia secondo gli ultimi dati pubblicati dall’autorità sanitaria pubblica belga.

Nel periodo compreso tra il 2 e l’8 ottobre, in media 4.153 persone sono risultate positive, con un aumento dell’89% rispetto alla settimana precedente.

Secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) con 356 infezioni ogni 100.000 abitanti, il Belgio è ora il secondo peggior paese in proporzione in Europa. Alle spalle troviamo solo la Repubblica Ceca, che ha 433 casi ogni 100.000 cittadini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, focolaio in uno dei principali birrifici del Belgio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui