WhatsApp, arriva la Ricerca Avanzata: di cosa si tratta e come funziona

0
15

Nuovo aggiornamento di WhatsApp per Android: arriva la ricerca avanzata. Ecco una guida su come utilizzarla nella maniera più corretta

whatsapp ricerca avanzata
WhatsApp, è arrivata la ricerca avanzata: di cosa si tratta (Pixabay)

WhatsApp è l’app di messaggistica più amata ed utilizzata al mondo. Ormai praticamente chiunque si scambia messaggi e contenuti multimediali con amici, parenti o colleghi. Uno dei punti di forza dell’app di Zuckerberg sono le tantissime funzionalità messe a disposizione dei propri utenti.

Per far sì che il servizio sia costantemente aggiornato e al passo coi tempi, gli sviluppatori lavorano sempre più spesso a nuovi update ed aggiornamenti. L’ultimo, arrivato al momento solo per Android, ha implementato la modalità Ricerca Avanzata. Già avvistata in una release beta quest’estate, è ora arrivata ufficialmente per tutti gli utenti. Per quanto riguarda iOS, il nuovo update dovrebbe arrivare ufficialmente nei prossimi giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Xbox Series X ed S, disponibile lo spot di lancio: i dettagli – VIDEO

WhatsApp, è arrivata la Ricerca Avanzata: come  funziona

WhatsApp ricerca avanzata
Disponibili diversi filtri e modalità d’utilizzo (photo Pixabay)

Soprattutto dopo anni di utilizzo, WhatsApp diventa un vero e proprio calderone con decine di migliaia di messaggi e contenuti multimediali ricevuti da decine di contatti diversi. Certe volte, cercare una specifica foto o un messaggio in particolare diventa impossibile, soprattutto se si tratta di contenuti generici. Proprio per questo motivo, WhatsApp ha reso disponibile (al momento) solo per Android la Ricerca Avanzata. Grazie agli appositi filtri, permette di circoscrivere la ricerca a determinati contenuti. Al momento, si possono cercare:

  • Foto
  • Video
  • Audio
  • GIF
  • Documenti
  • Link

Dopo aver selezionato il filtro ed immesso la parola chiave di ricerca, il software dà la possibilità di mostrare tutti i risultati in due modalità: elenco o griglia. È poi possibile affinare ulteriormente la ricerca, inserendo il nome della conversazione o dell’utente.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Microsoft sceglie lo smartworking permanente: la scelta ai dipendenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui