Covid-19, malati messi negli alberghi a Roma: ospedali pieni

0
22

Covid-19, malati trasferiti negli alberghi nella città di Roma a causa dell’aumento dei casi nella città e in tutto il Paese.

Covid-19
Cresce la preoccupazione per i nuovi positivi (via Getty Images)

Non è un bel momento per l’Italia, dato che stiamo assistendo ad un’ondata di contagi di ritorno in seguito all’estate e alla ripresa totale delle attività lavorative e scolastiche. Sempre più persone hanno abbassato la guardia in queste settimane, sottovalutando il Covid-19 e viaggiando senza farsi problemi, senza mascherina. Magari anche prendendosi gioco della situazione, dei medici, del governo che continuava a metterli in guardia sulle regole da rispettare per tentare la convivenza con questa malattia. Proprio oggi, a Roma, ad esempio, c’è stata una manifestazione di persone che denunciavano un complotto mondiale, sottolineando come la malattia non esiste e le persone muoiano per altri motivi. Inews24 è andata ad intervistare alcune di queste persone, clicca qui in basso vedere il video.

IL VIDEO —> No Mask, le voci dalla piazza dei negazionisti: “A Bergamo non sono morti di Covid19”

Covid-19, malati messi negli alberghi a Roma: ospedali pieni

La situazione è particolarmente critica, tanto che già a Roma si sta cominciando già a sentire la pressione negli ospedali. Secondo le ultime notizie, infatti, i malati di Covid-19 meno gravi saranno trasportati nelle prossime ore in alberghi e altre strutture secondarie, per liberare i reparti degli ospedali per i casi più complicati. In particolare, riporta Repubblica, il Columbus e l’Umberto I hanno esaurito gli spazi in terapia intensiva e per questo dovranno sfollare i malati in alcuni alberghi individuati dalle autorità. Alcuni sono stati spostati oggi pomeriggio, in tanti altri verranno fatti mobilitare domani. La situazione si sta complicando, serve uno sforzo generale e unico e forte per evitare di ricadere nel baratro del lockdown.

LEGGI ANCHE —> Covid-19, 20 positivi in un’azienda che lavora la carne: la situazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui